giovedì, Marzo 21, 2019
Home > Rubriche > Poesie > “La poesia della settimana”

“La poesia della settimana”

COME ALBERI


di Redazione - 9 Marzo 2019, 10:00

COME ALBERI

È tornato forte

Il vento,

a strapparvi le vesti

color del fuoco

in questa vana e solitaria stagione,

o decidui

Nudi ora,

ad affrontar l’inverno;

Nudi, ad incontrar quella vita

che a noi mortal

par morte,

e invece viva, vera, calda,

scorre, sotto la scura e impenetrabile

corteccia

Noi, che ci vestiam delle apparenze

delle false gioie,

a rifuggir le amarezze 

e il forte vento delle asprezze;

Noi ricoprirci usiam con calde vesti

per lasciar fuori il freddo,

l’inverno rigido,

il vento dell’altrui giudizio;

chè non si scopra mai la verità e l’anima

di colui che pavido celar si vuole

Così, natura, ora vorrei

nuda, come i tuoi amati alberi, vestirmi;

sicché la luna o la luce tua del giorno

penetrarmi e come spada ferire il corpo mio,

e linfa ed anima sgorgassero copiose

a mostrare di che limpido sentir sia fatta,

e nulla mai più

debba celare

Ma sovvien ormai sicuro

che solo a te, dolce natura,

sì posso rivelarmi,

perché perir non debba,

per quella cieca e stolta mano,

crudele indole, del genere umano

Adriana Gallazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *