domenica, Febbraio 24, 2019
Home > Economia > La qualità prima risorsa per il rilancio del turismo

La qualità prima risorsa per il rilancio del turismo


di - 16 Dicembre 2013, 16:49

premio ospitalità italiana savonaTutto esaurito nella Sala Magnano di Palazzo Lamba Doria, per la cerimonia di consegna del marchio “Ospitalità Italiana” a 101 imprese turistiche della provincia di Savona. Si tratta di un riconoscimento di qualità assegnato da Isnart, l’Istituto nazionale di ricerche turistiche del sistema camerale attraverso una verifica tecnica delle aziende che volontariamente hanno accettato di essere valutate sia sotto l’aspetto strutturale sia sotto il profilo dei servizi erogati. Suddivise per attività, le imprese premiate sono 37 alberghi, 3 residenze turistico alberghiere, 26 ristoranti, 13 agriturismi, 5 bed & breakfast, 16 stabilimenti balneari e un campeggio. A livello comunale, a prendersi la parte del leone è Alassio, con 16 aziende premiate, ma non mancano strutture di piccoli centri dell’entroterra, come Bardineto, Mioglia, Magliolo, Tovo San Giacomo, Ellera.
“La qualità – ha sottolineato il presidente della Camera di Commercio, Luciano Pasquale, nell’intervento di saluto – è un prerequisito: nel settore turistico non si può farne a meno per restare sul mercato. E Ospitalità Italiana è un marchio su cui l’ente camerale investe per promuovere da un lato le nostre imprese in Italia e all’estero, e dall’altro lato, per incentivare sempre più strutture a intraprendere la strada della qualità. Il turismo ligure è tra i pochi prodotti che non possono essere contraffatti, quindi il suo successo è nelle mani degli imprenditori, che devono essere professionali, innovativi, flessibili, pronti a cogliere ogni occasione. Se hanno delle idee, dei suggerimenti, la Camera di Commercio è pronta a recepirli, nel quadro di un sistema di rapporti tra enti e imprese che deve essere consolidato per dare efficacia alle azioni da fare insieme”.
L’iter per ottenere il marchio Ospitalità Italiana – hanno spiegato Piero Zagara e Cinzia Fiore, di Isnart – è un percorso rigoroso che è passato attraverso varie fasi, tra cui una valutazione approfondita del livello di qualità dei servizi offerti, con una visita da parte di tecnici specializzati alle 114 aziende che avevano accettato di mettersi in discussione. In un secondo tempo, una commissione provinciale composta da un rappresentante della Camera di Commercio, dai rappresentanti delle associazioni di categoria e dei consumatori e dai tecnici Isnart, si è riunita per la valutazione finale che ha scremato l’elenco delle strutture candidate al marchio. La Camera di Commercio di Savona predisporrà un catalogo delle imprese a qualità certificata Isnart, che sarà messo a disposizione degli operatori turistici e distribuito nelle fiere di settore alle quali la l’Ente camerale parteciperà nel 2014. A conclusione dell’incontro è stato il vicepresidente camerale, Vincenzo Bertino, a consegnare gli attestati ai rappresentanti delle imprese premiate, con l’augurio di sapersi confermare nel 2014 e con la speranza che il prossimo anno il marchio sia esteso a numerose altre strutture turistiche savonesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *