domenica, Giugno 16, 2019
Home > Attualità > La “Rosa” di Alba Docilia

La “Rosa” di Alba Docilia

Un’interessante novità comparirà, domani, ad arricchire l’offerta commerciale e turistica albisolese; alle 16,00 si inaugura l’enoteca “Alba Docilia”, un locale che vuole essere innovativo ed intrigante, per espressa volontà della titolare, l’estroversa – è dire poco, sarebbe meglio definirla l”‘effervescente” – Rosa Apicella, che ha deciso di aprire ad Albisola “qualcosa di diverso, si cui si sentiva la mancanza e di cui c’era bisogno per aggiungere un di più all’offerta turistica”; così si è espressa Rosa, già nota per essere la presidente del circolo dal nome suggestivo “la Rosa dei Venti”, ristorante-circolo-casa; Rosa, oltre che presidente, beninteso, è chef, lady chef titolata, che sottolinea di usare strumenti casalinghi tradizionali…un po’ alla francese, come le padelle, e organizzatrice di corsi di cucina in quello che è un piccolo tempio per “promuovere cibo e arte”. Ora Rosa gioca una nuova carta, sempre in via Colombo, al numero 70, nel cuore di questa via di Albisola Capo dove si respira davvero l’atmosfera dell’arte e dei richiami più tipici dei paesi rivieraschi, vicino alla spiaggia ed al mare, ad antiche ville ed alla passeggiata artistica ricavata sulla sede ferroviaria in disuso. “Alba Docilia” è un piccolo locale restaurato ed arredato in modo sobrio e raffinato e dove l’impronta albisolese è data da acuni pezzi artistici molto ben disposti in questo che sembra u po’ un salotto, un pò una cucina, un po’ un bar, un po’ un negozio; “Alba Docilia” che così si chiama in omaggio proprio all’amata Albisola è un locale che potrebbe trovarsi sui Navigli di Milano, con un vero pizzico di originalità e di ricercatezza! Le vetrine, opera di una nota ditta locale, sono già ben rifornite di vini che, come Rosa specifica, proverranno da tutta Italia, con un particolare riguardo, però, ai vini liguri, seppure la particolarità che Rosa persegue è di voler aprire una finestra sulla vicina Francia e su quella che ne sono regioni di maggiore tradizione culinaria ovvero il Perigord ed il Libournais e domani, a salutare l’inugurazione di “Alba Docila” sarà presente Yvon Yousson, il “Grand Maistre” della “Confrérie de Saint Romain en Bordelais et Pays libournais” sodalizio di cui pure Rosa Apicella fa parte col titolo di “Noble Dame”, dal 18 novembre 2018, quando gliene venne conferito il diploma! Saranno presenti i maggiorenti della “Confrèrie”, Patrice, Kiki, Celine, si respirerà aria di Acquitania, un nome che da solo evoca storia e tempi lontani, il cui vento atlantico sarà rafforzato da una provenienza ancora più “esotica”, dall’isola di Madeira, con Clara Cardone, che interverrà in veste di ambasciatrice in Italia della “Confraria gastronomica da Madeira”; saranno pure presenti i “Cavalieri del Roero” a salutare la nuova proposta di vini pregiati! E forse interverrà qualche altro illustre ospite!

Rosa conclude rivelando che le sorprese non sono finite e che “una inaspettata novità gastronomica” potrà presto far capolino fra le luci soffuse dell’ “Alba Docilia”,dove, sulla scala che sale al delizioso soppalco e dalla ringhera dello stesso, sono ora esposte, per la Pasqua, colombe e uova delle migliori marche locali! Arrivederci a domani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *