martedì, Aprile 23, 2019
Home > Sport > La Vela al Salone Nautico: dalle Paraolimpiadi a “giovani artisti” Varazzini

La Vela al Salone Nautico: dalle Paraolimpiadi a “giovani artisti” Varazzini


di - 10 Ottobre 2011, 9:52

L‟edizione 2011 del Salone Nautico Internazionale di Genova ha visto confermato e potenziato, all‟interno del quartiere fieristico, il programma di attività sportivo dimostrative organizzate da UCINA in collaborazione con Federazione Italiana Vela e LNI nell’ambito del progetto “Navigar m’è dolce”, tappa finale della campagna annuale che l’ Associazione di categoria promuove sul territorio nazionale per diffondere la nautica e la cultura del mare. L’iniziativa è stata resa possibile grazie al supporto e contributo di ProFamily, Ignazio Messina & C. e TPE (Tourisme Ports Environment).

Una porzione di specchio acqueo tra l’area di Mondinvela e la Marina è stata dedicata al progetto “Prova la vela”, una vera e propria scuola velica ricreata con la collaborazione della Federazione Italiana Vela all’interno del Salone con la possibilità di provare diverse tipologie di imbarcazioni. Presso il Villaggio Navigar m’è dolce, sotto la tensostruttura di Mondinvela, è stato possibile provare gratuitamente l’emozione di andare a vela condotti dall’esperienza e capacità degli istruttori federali. Il Villaggio Navigar m’è dolce, insieme alla Federazione Italiana Vela e ad UCINA, ha ospitato inoltre il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) che, nell’ambito delle iniziative rivolte ai festeggiamenti dei Centocinquanta anni di storia dell’Unità d’Italia, in collaborazione con la Federazione Italiana Vela, ha promosso la I Edizione del Progetto “Il Mare che unisce: l’Italia in barca a vela”. Il progetto è stato realizzato con la collaborazione del Comitato Paralimpico Italiano, della Lega Navale Italiana e con il contributo della Marina Militare, delle Capitanerie di Porto e di UCINA.  In tale occasione abbiamo provato l’imbarcazione per equipaggio doppio dei giochi Paralimpici di Pechino 2008 lo SKUD 18. La stessa imbarcazione presente al salone è stata selezionata per la prossima edizione di Londra 2012. La barca, che consente per tale competizione ai due membri d’equipaggio di stare seduti su sedili della mezzeria, può essere configurata in diversi modi secondo le esigenze. Ideale anche per velisti “non più giovani” che non possono più “stare fuori a far peso” , lo SKUD 18 riesce a dare prestazioni entusiasmanti indipendentemente dalla mobilità dei velisti. Presso il Villaggio si sono svolte dimostrazioni a cura degli atleti federali e momenti didattici a terra anche grazie ad un simulatore in grado di effettuare tutte le manovre di base per la conduzione di una deriva situato sempre all’interno del villaggio Navigar m’è dolce. Il simulatore permette di sperimentare tutte le tecniche fondamentali per la conduzione di una barca a vela prima di affrontare l’esercizio in acqua: attraverso un timone elettronico è possibile riprodurre le varie andature e, grazie ad un sistema basculante a cuscinetti, simulare il rollio della barca ricreando così virtualmente le condizioni di navigazione in acqua. Sempre dal mondo della vela e dei più giovani in occasione della manifestazione Primavela 2011, svoltasi in settembre a Venezia, fu consegnato un riconoscimento anche ai primi due classificati del concorso di disegno “Poster Coppa Primavela”: Dario Caracciolo della 3ª elementare dell’Istituto Comprensivo Don Milani di Ferrara e Lorenzo Maloberti della 3ª C della Scuola Primaria Statale di Varazze : disegno presente alla importante rassegna di Genova su poster, piccolo ma grande segno del legame che continua ispirare Varazze al mare.

Lorenzo Grazioli Gauthier

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *