giovedì, Settembre 19, 2019
Home > Musica > L’album “Italia talìa” vince il premio Città di Loano

L’album “Italia talìa” vince il premio Città di Loano

La giuria del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana ha assegnato il Premio Miglior Album 2012 al disco “Italia talìa” (Emarcy, distrib. Universal) di Mario Incudine. Il riconoscimento alla migliore produzione musicale del 2012 è stato decretato da una prestigiosa giuria composta da oltre sessanta giornalisti musicali.

“Premio per il miglior disco dell’anno 2012 a Italia Talìa di Mario Incudine, – si legge nella motivazione “perché, oltre a ribadire il grande talento dell’artista siciliano per la narrazione musicata (in questo caso, nella lingua della sua regione), rilancia il suo percorso sulla memoria come punto di partenza per andare, decisamente, altrove. Un modo originale per riappropriarsi di una identità: termine sempre più sfuggente, ma centrale, non solo nell’ambito della musica “tradizionale”. Un album che spalanca nuove porte a chi vuole cimentarsi con un genere felicemente impuro, che deve fare i conti tanto con il presente, quanto con il passato. ” “Italia talìa”, progetto musicale di Mario Incudine con la produzione artistica di Mario Saroglia e Kaballà, la produzione esecutiva di Arturo Morano e la distribuzione di Universal, è un invito ad aprire gli occhi per ammirare, stupirsi, ma soprattutto per prendere coscienza della realtà e risvegliarsi dal sonno Il cantautore siciliano, portabandiera nel mondo del sound siculo e autore di musiche per teatro e cinema, ancora una volta si affida alla lingua siciliana (che in questo progetto lascia spazio anche a quella italiana) per rivolgersi al suo pubblico e raccontare – in un puzzle di luci e ombre – storie del nostro tempo. I suoni sono quelli sbocciati e miscelati nel bacino del Mediterraneo associati a batterie e chitarre elettriche che iscrivono il disco nella più contemporanea world music. “Italia talìa” significa “Italia guarda”: come commenta lo scrittore e giornalista Carmelo Sardo nella nota introduttiva del cd: “La voce ora dolce ora incisiva di Mario Incudine ti ricorda le tragedie e i soprusi che hanno fatto la storia di questo Paese che troppo spesso si è voltato dall’altra parte. Sembra a tratti un grido di denuncia e di rabbia sospinto dal tempo del tango…Nell’animo sensibile dei siciliani come Mario Incudine si agita una pressante voglia di riscatto. Ecco allora che ‘talìa’ assume il valore metaforico di un invito ad aprire gli occhi non solo per guardare, ma per meravigliarsi, per stupirsi…”. Il Premio Miglior Album 2012 sarà consegnato a Mario Incudine il 24 luglio, in occasione del suo concerto a Loano. Assegnati dalla direzione e dall’organizzazione del Premio Città di Loano anche il Premio alla Carriera e il Premio alla Realtà Culturale 2013. Il Premio alla Carriera 2013 sarà consegnato il 23 luglio ad Alfio Antico con la seguente motivazione: “Ad Alfio Antico, per la sua rilevanza nella musica tradizionale, che ha interpretato con la passione per le radici e la consapevolezza del presente, riannodando fili tutt’altro che invisibili – quelli della tammorra e della vita agreste, del richiamo della terra e del cielo – e rilanciandoli nel contemporaneo. L’immaginario popolare siciliano, in lui, si è sempre mescolato con la commedia dell’arte, la poesia, la musica del mediterraneo, ed è arrivato ad approdare su territori spirituali di grandissima suggestione, in un viaggio tutt’altro che concluso. ” Il Premio Realtà Culturale 2013 è stato assegnato al Circolo Gianni Bosio con la seguente motivazione: “Al Circolo Gianni Bosio perché ha mantenuto salda, per più di quarant’anni, la sua vocazione per la memoria e per l’appartenenza. Una vocazione che si è incarnata in una rivista, I Giorni Cantati, una scuola di musica, una serie di eventi in cui il ricordo è stato spesso il centro dell’azione. Un’azione fatta di ricerche ininterrotte, sul campo, illuminate da un senso di appartenenza, quella al mondo del lavoro, che pure in mezzo a molte difficoltà non è mai venuta meno. Oggi il Circolo è ancora quello che era nel 1972, anche se in un modo diverso: un punto di riferimento importantissimo per lo studio e la divulgazione della cultura popolare, “la più grande raccolta di materiali musicali e storici di Roma e del Lazio”, un luogo di grande e tenace resistenza culturale. ” Il premio sarà consegnato il 26 luglio. Nato nove anni fa, il Premio Città di Loano promuove e valorizza la produzione contemporanea di musica tradizionale di radice italiana attraverso il coinvolgimento di artisti, etichette discografiche, giornalisti e operatori culturali. Il Premio Città di Loano è organizzato dall’Associazione Compagnia dei Curiosi in collaborazione con l’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano. Il festival si svolgerà nella località ligure dal 22 al 26 luglio p. v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *