lunedì, Aprile 22, 2019
Home > Politica > L'ANPI al fianco della CGIL per lo sciopero del 6 settembre

L'ANPI al fianco della CGIL per lo sciopero del 6 settembre


di - 29 Agosto 2011, 11:15

La manovra annunciata dal governo non solo è iniqua, ma usa cinicamente la crisi per regolare i conti con la Costituzione, con lo Statuto dei lavoratori, con le feste laiche e repubblicane. La nostra storia ci parla di dignità e di libertà; per questo ci opponiamo ad ogni forma di prepotenza e di prevaricazione, ed al tentativo di cancellare la memoria nazionale. Una maggioranza parlamentare, palesemente invisa alla maggioranza dei cittadini – come hanno dimostrato le elezioni amministrative di Maggio ed i referendum abrogativi di Giugno – e che per due anni ha negato l’esistenza stessa della crisi, vuole usare la manovra economica per restringere ulteriormente l’area dei diritti, delle garanzie, delle libertà, vuole dare un colpo mortale ai muri portanti della casa repubblicana.

Diciamolo subito, a scanso di equivoci: l’ANPI non ha nessun dubbio che sia necessaria una manovra economica per risanare i conti dello Stato ed evitare un collasso finanziario che sarebbe pagato innanzitutto dalle fasce più deboli della popolazione. Ma una manovra di tale portata per funzionare davvero deve avere due requisiti di base: esprimere equità (ossia chi più ha, più dà) e sollecitare la partecipazione alla difesa della casa comune (ad esempio con veri provvedimenti contro l’evasione fiscale).
Questi obiettivi non sono contenuti nella manovra presentata da Berlusconi e Tremonti che, quindi, deve essere cambiata in quella direzione.
Con queste motivazioni, l’ANPI provinciale di Savona, chiede a tutti gli antifascisti di esserci, di difendere il diritto alla rappresentanza, alla contrattazione, alla libera espressione delle proprie opinioni, contro ogni forma di autoritarismo, di dogmatismo, di pensiero unico.
L’ANPI provinciale di Savona rivolge questo appello a tutti coloro, singoli e associazioni, con i quali, ancora recentemente, si sono condivise riflessioni ed iniziative sul valore dell’antifascismo e della Carta Costituzionale.
Questo non è il momento dei particolarismi, oggi serve la capacità di riunire milioni di donne e di uomini dietro le bandiere della Costituzione e dello Statuto dei lavoratori, senza questi due testi tutti saremo più deboli, a cominciare dai più deboli e dai meno garantiti.
MARTEDI’ 6 SETTEMBRE
SCIOPERO GENERALE indetto dalla CGIL
ore 9,00 concentramento e comizio in piazza Sisto IV a Savona – Corteo per le vie cittadine

L’attivo dei delegati

Gli orari dei bus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *