domenica, Dicembre 15, 2019
Home > Attualità > L’assessore regionale Scajola dà il via al tour sul piano triennale di interventi per l’edilizia scolastica

L’assessore regionale Scajola dà il via al tour sul piano triennale di interventi per l’edilizia scolastica

“Dopo un confronto molto costruttivo con Anci con cui si è collaborato alla stesura del bando abbiamo deciso di presentare in tutti i territori i criteri con cui finanzieremo nei prossimi mesi importantissimi interventi di edilizia scolastica e in particolare i lavori di miglioramento ed adeguamento antisismico”, ha dichiarato l’assessore regionale Marco Scajola a Savona durante la prima tappa del tour per la presentazione dei finanziamenti in ballo sul fronte dell’edilizia scolastica avvenuta in Sala Rossa dedicata a forme e modalità di partecipazione dei Comuni ai bandi previsti per accedere alle risorse illustrando le procedure di selezione delle richieste di finanziamento per il nuovo piano triennale di edilizia scolastica 2018/2020,  “ e la nostra edilizia scolastica è in difficoltà e ha bisogno di interventi e di un ammodernamento delle strutture: questa è una occasione da non perdere. Abbiamo iniziato, quindi un importante lavoro con Comuni e Province per arrivare preparati e con progetti adeguati, con l’obiettivo di avere scuole sempre più sicure ed all’avanguardia per gli insegnanti e i nostri figli”.

Dopo la tappa savonese, nel pomeriggio è avvenuta la presentazione presso la Sala Trasparenza della sede di Regione Liguria in Piazza de Ferrari.  Gli incontri proseguiranno la settimana prossima mercoledì 18 aprile a La Spezia e giovedì 19 aprile ad Arma di Taggia.

Le procedure di selezione, approvate dalla Giunta regionale il 30 marzo scorso, prevedono finanziamenti per interventi di nuova costruzione di adeguamento e di miglioramento sismico, per l’ottenimento del certificato di agibilità dell’edificio e all’adeguamento antincendio, per ampliamenti o nuove costruzioni per specifiche esigenze scolastiche.

Rispetto al precedente piano triennale il contributo massimo è stato raddoppiato: potranno essere concessi fino a due milioni di euro per le nuove costruzioni e fino a 800 mila euro per le altre tipologie di intervento.

È previsto il cofinanziamento del 10% dell’importo dell’intervento per i Comuni con popolazione tra 5 e 15mila abitanti e del 20% per i Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, mentre sono esclusi dall’obbligo di cofinanziamento le Amministrazioni Provinciali, la Città Metropolitana di Genova ed i Comuni con popolazione residente inferiore a 5.000 abitanti. È possibile inoltre ottenere un finanziamento aggiuntivo a condizione che l’Ente si impegni a finanziare il 40% della quota restante per il raggiungimento del costo complessivo.

I fondi disponibili, 1,4 miliardi di euro per il 2018, saranno ripartiti dal MIUR nei prossimi giorni.

Su richiesta di ANCI Liguria per l’anno 2018 si è ritenuto opportuno riservare una quota del 30% a favore delle Province e della Città Metropolitana di Genova ed una quota pari al 10% a favore dei Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti per interventi diversi dalla nuova costruzione. Verranno infine finanziati piccoli interventi che prevedano esclusivamente opere volte al conseguimento della certificazione antincendio per un contributo massimo di 70 mila euro.

 

Nel corso degli incontri verrà illustrata agli enti locali anche la possibilità di accedere al conto termico ed ai fondi di Cassa Depositi e Prestiti sulla progettazione. Le richieste potranno essere presentate dal 2 maggio al 23 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *