mercoledì, Aprile 24, 2019
Home > Economia > Le imprese fanno “rete”

Le imprese fanno “rete”

Il contratto di rete come strumento di sviluppo delle piccole e medie imprese. E’ il progetto, realizzato dalla Camera di Commercio di Savona, che sarà presentato giovedì 2 febbraio alle ore 15 nella Sala Magnano di Palazzo Lamba Doria. Previsto dall’accordo di programma 2010 tra Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere, il progetto è finalizzato a sostenere processi di integrazione tra imprese, promuovendo la riorganizzazione delle filiere e migliorando l’efficienza produttiva, lo sviluppo commerciale delle imprese e la loro capacità innovativa.

In particolare, il Progetto Rete intende sostenere la crescita dei raggruppamenti di imprese costituiti nel corso del 2011/2012, o in fase di attivazione, secondo la forma del contratto di rete, volto a potenziare la forza contrattuale delle imprese e accrescerne la competitività sia sui mercati locali, sia su quelli nazionali ed internazionali, migliorandone la capacità di innovazione e le opportunità di business, reagendo alle difficoltà causate dalla congiuntura economica. ”Le reti di impresa – sottolinea il Presidente di Unioncamere Liguria e della Camera di Commercio di Savona, Luciano Pasquale (nella foto) – rappresentano forme di coordinamento di natura contrattuale idonee a superare la frammentazione del nostro sistema produttivo, promuovendo l’aggregazione tra gli imprenditori che vogliono aumentare la loro massa critica e avere maggiore forza sul mercato, mantenendo l’autonomia aziendale”. Le finalità dell’aggregazione sono molteplici e possono riguardare imprenditori di settori diversi, che riconoscano di avere un vantaggio reciproco nel condividere obiettivi strategici e attività comuni, incrementando la propria capacità competitiva e innovativa sul mercato. “La realizzazione a Quiliano, in soli dodici mesi, della piattaforma logistica Nordiconad – aggiunge il presidente camerale – ha rappresentato un esempio positivo di integrazione e collaborazione tra imprenditori locali e istituzioni pubbliche a beneficio dell’economia del territorio: infatti gli appalti hanno coinvolto molte aziende della provincia. Sinergie di questo tipo potranno riproporsi anche in relazione agli investimenti connessi con l’ampliamento della centrale Tirreno Power e con la realizzazione della piattaforma Maersk. La Camera di Commercio continuerà a mettere in campo iniziative affinché il sistema locale possa intercettare queste opportunità, favorendo l’utilizzo di tutti gli strumenti adeguati allo scopo”.
Con la creazione di una rete, le imprese possono realizzare progetti industriali e commerciali comuni, catturare specializzazioni e competenze laddove esse sono, acquistare potere contrattuale nei rapporti con operatori economici, pubbliche amministrazioni e banche, contrastare la dispersione delle filiere di subfornitura ed in generale recuperare efficienza e competitività.
Il programma, dopo l’introduzione del presidente Pasquale, prevedono interventi su vari aspetti delle reti di impresa (organizzativi, giuridici, opportunità, benefici, esempi concreti) e la presentazione del progetto sulle Reti della Camera di Commercio di Savona. Alle 17,30 dibattito e chiusura dei lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *