domenica, Settembre 15, 2019
Home > Rubriche > Lettere alla redazione > Lettera di un cittadino al Signor Matteo Renzi

Lettera di un cittadino al Signor Matteo Renzi

Egregio Signor Renzi, fa molto bene, Lei, a fare tutto per evitare delle prossime elezioni politiche, perché senza ombra di dubbio, le perderebbe sicuramente,. Tant’è lo sfascio del governo sa lei presieduto e del quale lei si è auo “capo dei capi”! Alla faccia della democrazia che lei sta calpestando ogni giorno di più, dimostrando, con i fatti, che lei “uomo di sinistra” non lo è proprio. Tutt’altro! Le ricordo, e questi sono dati di fatto incontestabili, che sull’inizio del suo “bel governo” la disoccupazione in Italia è cresciuta a livelli inaccettabili per non parlare del gravissimo problema degli “esodati” che, nonostante le sue false promesse, non è sttao né affrontato né tanto meno risolto. Che dire delle centinaia di migliaia di profughi che continuano ad arrivare in Italia: un Paese che non sa più davvero dove metterseli e che costano alla comunità milioni di euro con la “sua” Europa che, oltre a non dimostrarsi unita, la sta prendendo in giro grossolanamente. Finché l’Europa e la Merkel in prima persona prendendo in giro lei, la cosa mi potrebbe anche andar bene, ma il fatto è che entrambi stanno prendendo per il naso tutti gli italiani: e questo non lo accetto, come non lo accettano tutti coloro che le hanno dato il proprio voto e che, oggi, si sentono dannatamente “presi in giro” da lei! Profughi, rifugiati e richiedenti “asilo politico” che l’Italia non è più in grado di poter ricevere e sui quali manca totalmente una politica di ricezione in grado di dare loro un minimo di accoglimento dignitoso. Lei, Signor Renzi, sta scaricando tutto sulle locali amministrazioni, comunali che a parer mio, sono fin troppo accondiscendenti. Il rifiuto però, sta aumentando e gode della mia piena approvazione. Cerciamo di farci belli davanti all’Europa ed al mondo intero con l’Expo di Milano, quando non abbiamo nemmeno i soldi per mettere i denti in bocca ai nostri vecchietti, oltretutto denti che non hanno più e che di certo non possono pagarsi dai dentisti. Si guardi in giro, Signor Renzi, guardi i nostri anziani ed i nostri pensionati: sono tutti “sdentati” perché il nostro servizio sanitario nazionale non passa un euro chiedendo, per contro, a loro il pagamento dei tickets sui medicinali. E’ una vera vergogna! Ma, in compenso, l’Italia deve essere bella, grande, rigogliosa: occorre dare fumo negli occhi. Il problema delle case occupate da chi non ne ha assolutamente diritto, continua a non essere nemmeno affrontato dal suo governo che fa finta di niente lasciando le grandi città nel degrado più assoluto e le periferie delle stesse che, ormai, sono diventate invisibili ed ove i cittadini sono costretti ad organizzare in ronde per tutelare la loro incolumità e quella dei propri familiari. E voi del governo venite a raccontaci che le ronde notturne non servono? Signor Renzi, allora ci risponda: dove sono quelle forze dell’ordine che lei sta smantellando, facendo chiudere caserme e posti di polizia anziché potenziare sempre di più questi servizi? State risparmiando sempre di più su servizi assolutamente essenziali a scapito dei cittadini che, non hanno più fiducia nello Stato: la colpa di tutto questo è anche e soprattutto sua! In compenso se ne guarda bene da prendere provvedimenti per rimediare a quell’enorme scandalo delle “pensioni d’oro” e dei vitalizi che rovinano il nostro bilancio e che vanno a riempire le tasche a dei fannulloni che dalla politica , poca o tanta che abbiano fatto, hanno solo “ciucciato” senza dare nulla o fare nulla di concreto. A proposito di pensioni, come la mettiamo con la restituzione delle somme indebitamente trattenute ai pensionati a seguito delle allucinanti e sconcertanti decisioni prese nel 2011 dal Signor Monti e dalla Signora Fornero? Una bella coppia davvero! Delinquenziale davvero la loro trovata, o meglio il loro furto, di risanare i conti pubblici a spese dei pensionati evitando loro di prendere ciò che era più che giusto e doveroso! Ed adesso che la “consulta” da giustamente deciso in via definitiva che tali somme vanno restituite, cosa troverete come scusa più o meno furba che non restituirli o darli parzialmente. Bravi, avete già deciso di farvi los conto sempre alla faccia di quei poveri cristi dei pensionati: chissà quali parametri vi inventerete per proseguire nella serie di furti legalizzati che avete fatto fino ad oggi. Ma non provate vergogna? E poi andate a chiedere anche il voto? Le somme indebitamente percepite e trattenute vanno restituite “per intero” come la sentenza della Corte Costituzionale ha deciso e stabilito. Non mi interessa assolutamente dove troverete i soldi per farlo, come non interessa a nessuno dei pensionati italiani: ci importa solo che voi ci restituiate il “maltolto”. E che non vi venga in mente di fare ulteriori tagli: pensate, invece, a tagliare ai “mangioni” che hanno rovinato e che stanno tuttora rovinando l’Italia, quelli no, non pagano mai! Dovete solo stare attenti perché la gente ne ha veramente le scatole piene del vostro inqualificabile atteggiamento. Per ora il popolo è ancora tranquillo, ma il vaso sta per traboccare ed allora se ne vedranno delle belle! Lei, Signor Renzi, se lo vuole proprio sapere è molto peggio del suo predecessore il Signor Letta: almeno lui, volenti o nolenti, era stato regolarmente eletto. Lei no! Si è insediato a “plenipotenziario” senza che l’opposizione interna al suo stesso partito, nonostante le critiche, abbia fatto qualcosa! Anche loro, da furbetti, hanno salvaguardato il loro “careghino” e le loro ricche indennità. Che delusione questo P.D. Mi stupisco come ci sia ancora gente che creda che lei sia un uomo di sinistra! Una volta stavo a sentire i suoi discorsi: oggi mi viene a nausea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *