martedì, Aprile 23, 2019
Home > Cultura e Musica > L'Italiana in Algeri al Priamàr

L'Italiana in Algeri al Priamàr


di - 6 Luglio 2011, 11:40

Dopo la cantata scenica in atto unico, “Carmina Burana”, musica e libretto di Carl Orff, che ha aperto la stagione estiva 2011 del Teatro dell’Opera Giocosa, e la “Carmen” di fine giugno, venerdì 8 luglio, alle ore 21,15 (replica domenica 10 luglio), nell’affascinante complesso monumentale della città che così bene si presta ad abbellire le serate dei melomani, ci sarà il dramma giocoso in due atti di Angelo Anelli: “L’Italiana in Algeri”, musica di Gioachino Rossini. A dirigere l’Orchestra Sinfonica di Savona sarà il M° Aldo Sisillo, regia e costumi di Francesco Esposito, Coro Lirico e Voci Bianche ‘Pietro Mascagni’ di Savona (M° Gianluca Ascheri), allestimento del Teatro San Carlo di Napoli (nelle foto, il cast che ha debuttato in Campania).

La prima rappresentazione fu al Teatro S.Benedetto di Venezia, il 22 maggio del 1813 e fu, da subito, un grande successo; il librettista probabilmente si ispirò ad un fatto reale che ancora faceva discutere la società del momento: il rapimento da parte dei corsari, nel 1805, della nobildonna Antonietta Frapolli di Milano, portata nell’harem del Bey di Algeri Mustafà-ibn-Ibrahim (e poi ritornata in Italia).
Nella nostra ‘Arena’, Simone Alberghini sarà ‘Mustafà’, Linda Campanella ‘Elvira’, Giorgia Bertagni ‘Zulma’, Davide Pelissero ‘Haly’, Edgardo Rocha ‘Lindoro’, Antonella Colaianni ‘Isabella’ e Riccardo Novaro ‘Taddeo’. L’opera inizia con Mustafà stanco della propria moglie Elvira, che vorrebbe dare in sposa a Lindoro, schiavo italiano. Per sé, bramerebbe un’italiana, e Haly, capitano dei corsari, gli procurerà Isabella, che si trova in questo ‘pasticcio’ per essersi messa a cercare l’amato Lindoro…
Per l’occasione, mercoledì 6 luglio, sempre alle 21,15, ritorna l’anteprima “Due generazioni insieme a teatro”, che offre possibilità di ingresso per i giovani fino a 16 anni a 10 euro, e per gli anziani sopra i 65 a 15 euro.
Abbonamenti a parte, per le serate dell’8 e del 10 luglio i biglietti interi vanno dai 45 euro ai 27 secondo il settore scelto, il ridotto dai 40 ai 24 euro, per i giovani fino a 26 anni dai 25 ai 15 euro.
La biglietteria del Teatro Chiabrera di Piazza Diaz è aperta con orario 10-12 e 16-19, dal lunedì al sabato, e un’ora prima di ogni spettacolo direttamente alla Fortezza.
Info: 019 8485974, 366 6726682, www.operagiocosa.it

Laura Sergi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *