domenica, ottobre 21, 2018
Home > Cronaca > Loano – Multa da cinquemila euro per un fruttivendolo abusivo

Loano – Multa da cinquemila euro per un fruttivendolo abusivo


di Redazione - 7 agosto 2018, 8:03

Loano. Vendeva a privati ma anche ad alcuni esercenti della zona il commerciante abusivo di frutta e verdura che questo pomeriggio è finito nel mirino della polizia municipale di Loano.A seguito delle segnalazioni di alcuni cittadini, gli agenti della pattuglia della “Sicurezza Urbana” lo hanno
fermato mentre stava “lavorando” nella zona di corso Roma. A bordo del suo camion gli operatori hanno trovato nove cassette di meloni gialli, dieci cassette di pomodori, due cassette di pesche, cinque cassette di uva, una cassetta di pomodorini, tre cassette di fragole, tre cassette di mirtilli, due cassette di banane, una cassetta di meloni retati, tre cassette di zucchine, tre cassette di ananas, una cassetta di limoni, una cassetta di avocado, una cassetta di pompelmi gialli e cinque cestini. Tutta la merce, del valore di 600 euro, era stata regolarmente acquistata da un venditore all’ingrosso. Alla vendita al dettaglio avrebbe fruttato circa mille euro.
Il “Regolamento comunale per la disciplina dei mercati, delle fiere e del commercio su aree pubbliche in genere” del Comune di Loano stabilisce che il commercio itinerante è vietato in ogni forma dalla via Aurelia al mare, in via dei Gazzi, in viale Silvio Amico, in via Montocchio, in via Dante, in via Madre Rubatto, in via Matteotti, in via Azzurri d’Italia, in via Sant’Agostino, in via Pollupice, in via Pontassi, in
Largo Ponte Romano, in via San Giuseppe. Sorpreso a vendere in una zona vietata, al commerciante abusivo è stata elevata una sanzione di 5 mila euro.
Frutta e verdura sono stati sequestrati e, come da prassi, saranno donati alla residenza protetta Ramella di via Stella. Un’altra parte di merce sarà distribuita ad alcune famiglie della città che versano in stato di bisogno.
“Quello dei ‘melonari’ e cioè dei venditori irregolari di frutta e verdura – spiegano il sindaco Luigi Pignocca e l’assessore alla polizia municipale Enrica Rocca – è un fenomeno tipico dell’estate che si colloca nel solco del più ampio problema del commercio abusivo. L’attenzione della nostra polizia municipale è sempre rivolta non soltanto a contrastare gli ambulanti che operano sulle spiagge e sulla passeggiata a
mare, ma anche questi soggetti, che propongono in vendita frutta e verdura (spesso di dubbia provenienza) senza i necessari permessi. Per i nostri agenti si tratta di un impegno a 360 gradi che richiede impegno costante, grande tenacia e preparazione ma che continua a portare importantissimi
risultati. Questo caso in particolare conferma quanto siano fondamentali le segnalazioni dei cittadini per l’instaurarsi di una forma di ‘sicurezza partecipata’ su tutto il territorio loanese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *