martedì, Aprile 23, 2019
Home > Musica > Loano: teatro in scena al Falcone

Loano: teatro in scena al Falcone


di - 27 Gennaio 2012, 10:25

Proseguono, a Loano, le repliche dello spettacolo teatrale NOI! messo in scena dai ragazzi del laboratorio Teatro in Tondo del Gruppo Yepp Loano, progetto realizzato con il sostegno economico dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Loano e della Fondazione Compagnia di San Paolo. Sabato 28 gennaio, alle ore 10.30, nell’Istituto Falcone, i giovani del gruppo Teatrale YEPP racconteranno le emozioni del “diventare grandi”, del passare da adorati piccoli bambini ad adolescenti e del cambiamento che li rende estranei ai loro stessi genitori (dipingono tutto il giorno, suonano il basso a volumi altissimi, non parlano più, si rifugiano in un loro mondo…).

La messa in scena dello spettacolo offrirà l’opportunità di riflettere e di condividere con gli studenti alcuni temi legati all’adolescenza attraverso i desideri e le urgenze dei protagonisti. Lo spettacolo, infatti, è nato all’interno del laboratorio teatrale attraverso un percorso di training alla creazione che ha coinvolto i giovani, generando storie, parole, pensieri e immagini che mettono in scena la vita, proprio in uno dei momenti di crescita e di passaggio più complicati dell’esistenza umana. Ed ecco la storia: Sei amici, Davide, Francesca, Giovanni, Giulia, Irene, Kleo e Matteo si ritrovano, così come accade da quando erano piccoli, nella loro tana. Qui c’è il loro mondo, lontano dagli adulti, c’è il luogo dove giocano e immaginano storie fantastiche e viaggi nel mondo delle meraviglie. Ma ora non sono più piccoli, e la tana si è trasformata nel loro rifugio, un luogo protetto, lontano dalle regole imposte dagli adulti e dal mondo esterno, dove possono esprimersi liberamente ed essere ciò che sono. Un’unica regola regna sovrana: nel rifugio non si porta nessuno che non sia del gruppo mai e poi mai”… Gli amici, aspettando Irene, ricordano quando erano bambini e decidono insieme di ridipingere e arredare a nuovo il rifugio, ma una tempesta, che cambierà per sempre la loro vita, sta per arrivare. Un temporale fortissimo li costringe a rimanere nel rifugio tutta la notte senza poter avvisare i genitori… ma la catastrofe più grande è che nella tana arriva una sconosciuta Giulia portata da Irene. La regola e stata violata, Irena ha tradito la fiducia… del gruppo… Il patto è rotto il mondo esterno è entrato nella tana. La magia del mondo fantastico è finita!

È tempo di crescere… è tempo di diventare grandi, di scoprire nuovi mondi, di incontrare gli “altri”. Giulia con i suoi silenzi “diversi” costringe i ragazzi a confrontarsi con lei e tra di loro e a ridefinirsi in un mondo che è quello adulto, quello fuori dalla tana, dove c’è l’amore la responsabilità, le regole.  Che fine farà la vecchia amicizia della tana? Dove finirà il mondo magico?  “Staremo ancora insieme o ci perderemo? Riusciremo a creare anche là fuori il mondo che vorremmo??? La magia non è finita..” i ragazzi si accorgono comunicando tra loro che la magia ora è dentro di loro nella loro unicità che li rende tutti diversi ma uguali nel sentire la vita come dono..
In scena ci saranno Alessandra Munerol, Davide Mistretta, Francesca Munerol, Giovanni Fiume, Giulia Bravo, Irene Vajra, Likoramay Kleo, Matteo Massolo. La conduzione del laboratorio e dello spettacolo è di Maria Grazia Pavanello e Claudia Stroppa dell’Associazione Culturale Baba Jaga di Finale Ligure, la regia di Maria Grazia Pavanello. L’ideazione, progettazione e coordinamento del progetto “TEATROINTONDO YEPP” è di Alessandra Munerol, Gulia Bravo e Monica Maggi (Associazione Culturale Compagnia dei Curiosi). L’ingresso è riservato agli studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *