giovedì, Aprile 25, 2019
Home > Attualità > Mare per tutti: Campus di La Spezia e nuovi sviluppi savonesi

Mare per tutti: Campus di La Spezia e nuovi sviluppi savonesi

Avviato anche a La Spezia un Polo Nautico per Tutti come quello savonese, con un campus inaugurale sulle barche Access adottate dal “Progetto standard LNI Mare per Tutti” presentato al Salone Nautico 2010 e condiviso anche dall’Associazione Lo Spirito di Stella, che quest’anno ha promosso, con queste barche apprezzate per la particolare facilità di uso, tre campus di scuola vela per disabili, sul Garda, a Trieste e La Spezia, in collaborazione con le sezioni della Lega Navale e altri sodalizi.

L’iniziativa spezzina si fregia del patrocinio della Regione Liguria ed è stata coordinata dal savonese Mauro Solinas che, ricalcando la sua analoga esperienza sotto la Torretta, ha messo in rete vari soggetti, dalla locale Autorità Portuale di Spezia alla Contship, che hanno sponsorizzato una gruetta Pequod per l’imbarco dei disabili, dall’Associazione La Nave di Carta, che opera nel sociale, all’Assonautica spezzina, e dalla locale Consulta per la disabilità al Circolo Velico La Spezia, braccio operativo che svilupperà l’attività inaugurata martedì 20 settembre dalla prima giornata di scuola del campus, che si conclude sabato, con la partecipazione di cinque allievi, di cui due da Roma, uno da Carrara e due locali.
Nutrito anche l’elenco delle collaborazioni al campus, che annovera la Marina Miltare, gli ex Allievi del Nautico del levante ligure e le tre sezioni LNI di Savona, che ha inviato gli istruttori Davide e Dino Biancheri, di Genova, che ha messo a disposizione una barca Access 303, e di Lerici, presente con due istruttori, oltre alla Upsail di Veron, che ha portato altre quattro barche Access, e il promotore Andrea Stella, presente con il suo doppio paralimpico Access Skud 18 e uno spettacolare simulatore di vela (non virtuale ma reale, con l’allievo alle manovre sulla barca e il vento generato da un ventilatore di ben due metri di diametro), utile sia per l’approccio teorico-pratico sia in caso di maltempo.

Una Access 303 è in arrivo anche alla LNI Savona, in modo da ampliare, nell’ambito del programma Lions Velabile promosso con il sostegno dei Lions Club Albissola Marina e “Alba Docilia” di Albisola Superiore, le potenzialità di vela per disabili attualmente offerte dalle quattro barche 2.4mR da regata e del doppio Martin 16 in dotazione, con una barca in grado di rendere quasi autosufficiente un disabile ( come evidenziato nella immagine d’archivio della Regata 2010 del Polo Nautico savonese ).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *