mercoledì, Ottobre 16, 2019
Home > Economia > Marketing “comunale” per prodotti tipici locali

Marketing “comunale” per prodotti tipici locali

Si chiama Salone delle Identità Territoriali ed è in programma nel Padiglione B della Fiera di Genova, dal 23 al 25 novembre prossimi. Una vera e propria rassegna nazionale dei territori e delle produzioni identitarie che è stata presentata oggi a Savona, nella sede della Camera di Commercio. Sono intervenuti per la Camera di Commercio il presidente Luciano Pasquale, per Fiera di Genova il direttore marketing Ivano Tocchi, il vicepresidente di Fondazione Carige e segretario di Anci Liguria Pierluigi Vinai , il presidente della Compagnia dei Sapori Fabio Bongiorni e Marisa Bacigalupo, presidente del Gal Genovese.

Presenti, nella Sala Magnano di Palazzo Lamba Doria, numerosi sindaci e amministratori della provincia di Savona, ai quali il presidente Pasquale (nella foto con alla sua destra Tocchi e a sinistra Vinai e Bongiorni) ha rivolto un forte invito a promuovere il proprio territorio utilizzandone le caratteristiche più originali: produzioni tipiche, paesaggio, cultura, monumenti. Di qui l’invito ad essere protagonisti al Salone di Genoba, ma anche ad utilizzare, per farsi conoscere, strumenti quale l’Atalnte Regionale dei Prodotti Tipici.
Il Salone delle Identità Territoriali è organizzato da Fiera di Genova SpA in collaborazione con Compagnia dei Sapori, Accademia delle Imprese Europea e ANCI Liguria con il patrocinio di ANCI nazionale (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Fondazione Carige. L’evento di novembre tiene assieme in un unico progetto di promozione prodotti, territori e turismo con l’obiettivo di valorizzare concretamente le produzioni di nicchia e di eccellenza italiane a partire dai prodotti De.CO. (Denominazione Comunale) fino ad arrivare alle produzioni artigianali e agroalimentari e alle risorse storico-culturali e ambientali tipiche di Comuni, Province, comprensori omogenei, che sono la base dei fattori di attrattività indispensabili per avviare azioni di marketing territoriale.
Si tratta di un’opportunità importante per gli enti pubblici e per i produttori locali che, per la prima volta a livello nazionale, avranno la possibilità di promuoversi e sostenere le produzioni tradizionali del proprio territorio. Sarà inoltre un’efficace occasione per far incontrare realmente domanda ed offerta e di contribuire a fare rete, dove possibile in termini di capacità produttiva, anche a livello internazionale. Tutto ciò in un momento in cui l’identità italiana e il “made in Italy” hanno bisogno di ripartire proprio dalle origini.
 L’area espositiva si svilupperà intorno a una grande piazza, piazza Italia, dove tutte le straordinarie peculiarità del nostro Paese troveranno spazio per degustazioni e presentazioni. A contorno il, un mercato allestito con le tradizionali bancarelle per acquistare le eccellenze dell’enogastronomia italiana e Food Experience, un unico ristorante condiviso da più professionisti della cucina per una proposta enogastronomica trasversale ai diversi territori presenti e poi ancora il Food edutainment, un’Arena del gusto dedicata a momenti di intrattenimento, spettacolo e cultura gastronomica con show coking, degustazioni guidate, workshop e laboratori. Per i gourmet più sofisticati ed esigenti ci sarà Food review , un ristorante gestito dai più rinomati chef nazionali. La tre giorni della rassegna sarà caratterizzata da un fitto programma di convegni e talkshow tematici; già annunciato il “Forum delle identità territoriali” con l’obiettivo di esplorare le opportunità di promozione del territorio offerte da Expo 2015. Un’area specifica sarà dedicata alla consulenza e all’informazione con sale per seminari sul marketing territoriale e sulla valorizzazione dei prodotti.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *