domenica, Settembre 15, 2019
Home > Attualità > Maxispesa a Cairo per smaltire i rifiuti

Maxispesa a Cairo per smaltire i rifiuti

Costerà 572.400 euro al Comune di Cairo Montenotte lo smaltimento nella discarica del Boscaccio, a Vado Ligure, delle circa 4.300 tonnellate di rifiuti indifferenziati che saranno raccolti nel corso del 2013 sul territorio cairese. Poco più di mezzo milione (512 mila euro) è la spesa, Iva inclusa, del conferimento nella discarica controllata della società Ecosavona Srl; a questo importo vanno aggiunti i costi del tributo speciale stabilito dalla Regione Liguria, mentre rispetto all’anno precedente c’è stato un adeguamento Istat pari al 2,4% in più.

Si raggiunge quindi la somma di 540 mila euro, resa ulteriormente più corposa per spese di recupero e interessi. In pratica ogni cittadino cairese pagherà per il conferimento in discarica circa 40 euro all’anno.  Costi che si potrebbero abbattere drasticamente se fosse possibile procedere ad una raccolta differenziata più spinta, che comprendesse anche la selezione della cosiddetta “frazione umida” del rifiuto. Che non verrebbe avviata a discarica, ma al biodigestore che la società Ferrania Ecologia (50% FG Riciclaggi e 50% Ferrania Technologies) ha intenzione di realizzare su un’area di 25 mila metri quadrati all’interno dell’ex stabilimento chimico). Il progetto ha ottenuto la valutazione di impatto ambientale positiva dalla Regione Liguria ma è attualmente in sospeso a seguito di un ricorso al Tar dei movimenti ambientalisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *