sabato, Aprile 20, 2019
Home > Sport > Nei 150 anni dell’Unità d’Italia il balon ricorda Dezani e Manzo

Nei 150 anni dell’Unità d’Italia il balon ricorda Dezani e Manzo


di - 16 Novembre 2011, 11:02

E’ in programma per venerdì 18 novembre alle 17 nella Sala Rossa del comune di Savona il Convegno nell’ambito della pallapugno nei 150 anni dell’Unità d’Italia dal titolo:” Il campione e il segretario, manzo e Dezani nel centenario della nascita. La kermesse, organizzata dal comitato provinciale di Savona, presieduto da Roberto Pizzorno, si avvale del patrocinio di comune di Savona, Provincia di Savona, Regione Liguria, Assemblea Legislativa e Coni.

Dopo i saluti del presidente provinciale della Fipap, Roberto Pizzorno, degli assessori comunale, provinciale e Regionale allo sport, Luca Martino, Livio Bracco e Gabriele Cascino, del presidente della lega delle società di pallapugno, Ezio Raviola, del presidente regionale Liguria della Fipap Franco Bonello e del presidente del Coni di savona, Lelio Speranza, partirà il convegno. Attesi gli interventi dello storico Giorgio Caviglia (La pallapugno nei 150 anni dell’Unità d’Italia), del presidente della Fipap Regione Piemonte, Rinaldo Muratore (Dezani e Manzo due stili di vita), dell’editore di A-Tuttopallone Franco Fenoglio (Dezani, il signore della pallapugno, Manzo il re degli sferisteri e delle piazze). Poi sarà la volta di Luca Giaccone, ideatore del sito web Lo Sferisterio.it (dalla carta stampata ad Internet: i nuovi mezzi di informazione), mentre chiuderà il convegno Fabrizio Sottimano, responsabile del settore impiantistica del comitato Fipap di Savona (Uno sferisterio per la città di Savona: idee e progetti). Moderatore del convegno Federico Matta, direttore responsabile de Lo Sferisterio e capo ufficio stampa della Federazione Italiana pallapugno. Le conclusioni saranno a cura del Consigliere Federale Carlo Scrivano. Poi sono previste le premiazioni di molti personaggi della pallapugno che riceveranno i riconoscimenti per il lavoro svolto in favore del balon. Una Vita per la pallapugno andrà a Bruno Sottimano, campione in C e Amatori negli anni 50-60, il Giuseppe Cassini al profressore Isef Gianni Ghidetti, il Premio al Campione a Cristian Giribaldi, residente da un anno a Savona e che ha portato la Conad Imperiese in serie A, il Francesco Dezani (lo scorso anno assegnato al segretario generale del Coni di Savona Rosanna Viberti, nella foto assieme ai sindaci della Valbormida) a Bruno Cravanzola, ex presidente degli arbitri del balon e attuale Consigliere federale. L’Assessore allo sport, Gabriele Cascino ricevrà il Premio Ruffino, in memoria del primo presidente del Comitato di Savona, mentre a Lorenzo Dogliotti, consigliere provinciale Fipap andrà il Premio Bruno Bertone-Ambrogio Buschiazzo. Il Premio Elio Vio per l’attività giovanile 2011 a Luca Salvini della Rialtese e Michele Franco del Murialdo. Il Fischietto del balon- Premio Marello, andrà ad Andrea Bronda di Vendone, mentre Luca Giaccone riceverà il “Comunicatore del balon”. Al Grand’ Ufficiale Rinaldo Muratore, presidente comitato regionale Fipap Piemonte, e impegnato a livello dirigenziale anche in altri sport fra cui, atletica leggera, bocce, pallavolo, per citarne alcune, andrà il premio Nazionale Amico dello Sport. Riconoscimenti per le società La Fortezza Savona, Bormidese e Pontinvrea, per l’attività giovanile, Vendone e al capitano della Spes Savona, Adriano Manfredi.

Filippo De Nobili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *