sabato, Gennaio 25, 2020
Home > Attualità > Ottava edizione per “Una vita per Finale”

Ottava edizione per “Una vita per Finale”

Cerimonia di consegna dell’ottava edizione del premio “Una vita per Finale”, venerdì 30 marzo, alle ore 11, presso la Sala Consiliare del Comune. Il premio, istituito dall’Amministrazione Comunale per riconoscere i meriti di chi ha dedicato o dedica tempo ed impegno alla città, è stato attribuito quest’anno ad Antonio Serrato, che per oltre quarant’anni è stato medico condotto a Finale Ligure. Si legge nella motivazione: “Il dottor Antonio Serrato ha sempre esercitato la professione medica con dedizione e affetto. La competenza professionale unita alle indubbie doti personali fanno di lui una delle persone più stimate e benvolute della Città.

Nei suoi lunghi anni di servizio si è distinto per l’attenzione, la correttezza e la disponibilità e per aver saputo instaurare con i suoi molti pazienti un rapporto basato sulla fiducia, sul rispetto e sulla semplicità”. Le precedenti edizioni del premio sono state assegnate ad Antonio Parodi, per l’opera di volontariato prestata per la pulizia e la manutenzione di spiagge libere e sentieri del territorio comunale; a Luigi Ferraro, che ha ricoperto importanti incarichi pubblici e si è occupato della stesura della relazione storica che ha accompagnato la deliberazione per il conferimento del titolo di “Città” a Finale Ligure; a Padre Enrico Ruffino Vernazza, per l’opera prestata presso i poveri, i malati e le famiglie; a Liana Perissuti Firpo, per l’opera svolta nell’ambito delle associazioni Centro Storico del Finale e I Vegi du Burgu; ad Oscar Giuggiola, direttore del Civico Museo del Finale dal 1977 al 2000; ad Anna Scosceria, presidente della Caritas di Finalpia; ad Alessandro Grillo per la sua pioneristica attività di arrampicatore nel Finalese, che ha sostanzialmente aperto la via agli sport outdoor sul territorio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *