giovedì, Marzo 21, 2019
Home > Attualità > Otto marzo Senza Rossetto

Otto marzo Senza Rossetto

Un premio voluto dal Comune di Albissola Marina e dallo sportello antiviolenza "Alda Merini" per una Festa della Donna "più"


di GIORGIO SIRI - 2 Marzo 2019, 10:45

Albissola Marina si prepara ad un otto marzo, Festa della Donna, un po’ diverso ed un po’ più in sintonia con il significato della giornata che non le tante cene ed i momenti conviviali, peraltro simpatici, caratteristici della gionata! Saranno invece in primissimo piano musica, arte e un premio per Fiorenza Giorgi, magistrato presso il Tribunale di Savona e giurista. Il Comune di Albissola Marina e lo Sportello antiviolenza “Alda Merini” hanno infatti ideato ed organizzato, per l’evento, una due giorni particolarmente sentita, ricca ed interessante sotto vari profili. Il programma di #ottomarzo accoglierà come protagonisti, al MuDa – Centro Esposizioni (via dell’Oratorio) di Albissola – musicisti e artisti e sarà la sede dell’attribuzione di un premio – che si è voluto intitolare “Senza rossetto” – ad un personaggio femminile di notevole rilievo civile; quest’anno, è stata scelta appunto la giudice Fiorenza Giorgi. Tutte le manifestazioni sono ad ingresso libero.

Il Vicesindaco ed Assessore alla Cultura di Albissola Marina, Nicoletta Negro, così si esprime in merito: «Il Comune in collaborazione con lo Sportello antiviolenza -Alda Merini- organizza una due giorni dedicata a celebrare la donna ed il suo ruolo propositivo e positivo nella società. Vogliamo raccontare storie di riscatto, di donne -che ce l’hanno fatta-, dalla conquista dei propri diritti all’attestazione di sé nella professione. Lanceremo un messaggio positivo e di speranza attraverso l’arte sotto le sue molteplici forme, come solo ad Albissola Marina può accadere».

Venerdì 8 marzo alle ore 11.00 per le Scuole ed alle ore 17.00 per tutto il pubblico, verrà rappresentato Senza rossetto “2 giugno 1946: la prima volta delle italiane al voto”, un “racconto musicale” di  Ferdinando Molteni, che assumerà pure il ruolo di narratore e con Elena Buttiero & Piera Raineri (pianoforte a quattro mani) che si esibiranno in composizioni di Amy Beach (1867-1944), Fanny Cäcilie Mendelssohn-Bartholdy (1805-1847), Vincenzo Bellini (1801-1835), Gioachino Rossini (1792-1868), Giuseppe Verdi (1813-1901).

Venerdì 8 marzo, alle ore 18.00, verrà conferito il Premio “Senza Rossetto” a Fiorenza Giorgi, alla presenza delle autorità cittadine e della rappresentanza dello Sportello antiviolenza “Alda Merini”. Il Premio Senza Rossetto è costituito da un’opera in ceramica del pittore e caramista Giacomo Lusso. La motivazione dell’attribuzione del Premio 2019 è la seguente: «Lo Sportello antiviolenza -Alda Merini- in stretta collaborazione con il Comune di Albissola Marina vuole assegnare questo premio, simbolo di riscatto della figura femminile, a Fiorenza Giorgi per la dedizione e l’impegno profusi nel combattere e ostacolare ogni tipo di violenza, dedicando tutta la sua vita alla giustizia, e in particolare alla tutela delle donne e dei minori vittime di reato. Esempio di coerenza e di tenacia nel mondo del lavoro e nella società civile, ha sempre dimostrato grande sensibilità ed equilibrata professionalità nell’affrontare il tema della parità di genere».

Sabato 9 marzo, alle ore 17,30 Natural Woman – Voci e volti di Donne, un altro concerto, della cantante Eliana Zunino con il chitarrista Giangi Sainato, che vuole rappresentare un omaggio alle grandi autrici ed interpreti della musica, osservate al di là della “maschera di scena”: donne senza trucco né pose, legate tra loro dall’estro e dal talento che le ha contraddistinte come nota esclusiva e peculiare della loro personalità artistica. Durante il concerto verrà eseguito da Rosi Marsala un ritratto dal vivo, in istantanea, che prenderà forma su di uno schermo; Rosi Marsala è una bravissima disegnatrice, autrice di fumetti, di cui ci siamo già occupati e che sarà inoltre la protagonista, dal 7 al 20 marzo, di: “Portraits. Ritratti al femminile di Rosi Marsala”, esposizione in omaggio alla presenza femminile nella musica e nella letteratura, attraverso ritratti su tela o carta, volti ad esprimere, secondo le tipicità dell’autrice, significato ed intensità di sguardi e di atteggiamenti, con pochi ed essenziali tratti di acquerello o di inchiostro.

Foto: Fiorenza Giorgi con la scrittrice “giallista” Irene Schiavetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *