giovedì, Ottobre 17, 2019
Home > Sport > Pallapugno buona la prima per l’Araldica Castagnole

Pallapugno buona la prima per l’Araldica Castagnole

Nella gara 1 della finale scudetto di A battuta ( 11-6) la Tortif Langhe e Roero

E uno. La strada per lo scudetto è ancora lunga, ma il primo passo è dell’Araldica Castagnole Lanze. Che fa valere il fattore campo, con le tribune del Remo Gianuzzi gremite per l’occasione. Sfida intensa con Vacchetto e Campagno che hanno accettato la sfida con tanti scambi tra in due. La differenza? Una maggiore compattezza della quadretta castagnolese (su tutti Rinaldi). La Torfit Langhe e Roero Canalese inizia meglio: i padroni di casa vincono il primo gioco (ma solo alla unica, dopo essere stati in vantaggio 40-0), rispondono Campagno e compagni che pareggiano i conti ancora alla unica e poi allungano sull’1-4 nonostante il time-out chiesto dalla panchina castagnolese. Ma durante il tempo c’è un cambio, o meglio uno spostamento nello schieramento in campo, con Rinaldi che scala centrale al ricaccio, mentre torna al muro con il suo capitano in battuta. Mossa azzeccata, 4 pari. I canalesi salgono subito a 5, ma il tabellone alla pausa segna 5-5. Nella ripresa un gioco per parte, poi Vacchetto e compagni cambiano ancora passo, gli ospiti commettono qualche errore di troppo (anche banale), Campagno è costretto anche ad un time-out medico per farsi massaggiare la gamba: qualche gioco ai vantaggi, ma è tutto a favore dell’Araldica Castagnole Lanze, 11-6. Buona la prima, ma non è certo finita: prima rivincita sabato prossimo al Mermet di Alba. Fonte lo sferisterio.it

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *