lunedì, Dicembre 9, 2019
Home > Sport > Pallavolo: Carcare, dopo il poker si passa alla scala reale

Pallavolo: Carcare, dopo il poker si passa alla scala reale

pallavolo carcare-virtusestriAnalogia con il poker per parafrasare la 5^ vittoria consecutiva che consolida la testa della classifica e la “verginità” dei set persi della formazione valbormidese del Carcare-acqua minerale Calizzano. Cosa significa? Che il Carcare-acqua minerale di Calizzano conquista il bottino pieno nella trasferta in casa del virtuSestri: un primato per la società valbormidese che lo vedrà scritto negli annali della sua storia. Risultato finale? Virtusestri 0 Carcare-acqua minerale Calizzano 3 dai parziali di 16/25 – 18/25 – 23/25.  Cosa racconta la gara Carcare-Virtusestri? Un incontro che si pronosticava da non sottovalutare e così è stato. Un Carcare che ha manifestato la buona performance della sua linea di attacco della CERRATO e ROLLERO, ma ancora una volta il centro del binomio GIORDANI-BRIANO e MASI dopo, è stato risolutore nei momenti di “magra”. Il tutto, ben pilotato dalle mani vellutate della Marchese. Buoni i cambi tattici di Bruzzo che ha ben interpretato le lacune riscontrate. Di contro un Virtusestri ha giocato con la voglia di vincere, alternando fasi di gioco dal tenore grintoso a fasi più o meno lente. Un Virtus che è venuto fuori nel 3° set conquistando 23 punti approfittando di una fase di calo del Carcare.
Che Carcare abbiamo visto? Un Carcare lucido e determinato per il 75% della gara. Sull’individualità apostrofiamo la buona velocità del libero TORRESAN e la ritrovata reattività difensiva della CERRATO mentre resta indiscussa la buona regia della Marchese. Per il gioco collettivo è stato determinate il servizio connotato da solo 2 errori in tutta la gara, Un gruppo che non ha lasciato spazi all’interpretazione ed all’espressione del gioco avversario. Un Carcare, comunque, ben instradato a risolvere anche situazioni difficili, che sono dettati dal buon spirito di gruppo.
Il futuro del Carcare? Oggi si vive alla giornata. Lasciamo negli spogliatoi le ansie dell’incontro e sul campo portiamo solo la voglia di giocare. Il futuro non può essere quello della promozione, siamo una squadra formata prettamente da ragazze che hanno vissuto e sono cresciute nelle fila della società. Non abbiamo fatto nessuna campagna acquisto e non possiamo reggere un campionato nazionale. La crisi economica ci attanaglia e abbiamo perso alcuni storici sponsor, altrimenti ci potevamo pensare.Cosa sta succedendo in questo campionato? L’attuale classifica rende il campionato ricco di emozioni e dal difficile pronostico. Il campionato è decollato con la previsione di una sorta di egemonia sulla vetta della classifica da parte delle due formazioni dell’estremo ponente rappresentato dal Salis Ventimiglia effigiata nel duplice ruolo di giocatrice-allenatrice della Barbara De Luca e dall’altra formazione matuziana grafiche Amedeo agli ordini del Direttore sportivo Nando Guadagnoli, che ha rimpatriato due forti giocatrici: Maura Ghisi e Rubina Valenzise questa proveniente direttamente dalla serie A2. Quindi dovrebbero contendersi la promozione alla categoria nazionale della B2. Oggi, leggendo i risultati c’è una controtendenza rispetto alle aspettative iniziali essendosi, momentaneamente, intromesso il Carcare. I risultati di questa giornata animano ed accendono il campionato che si sta dimostrando ricco di imprevisti e di ostacoli.
Ostacolo che oggi non ha colpito il Carcare benché l’agonismo espresso dal Virtus ha acceso alcune fasi del set riuscendo a creare qualche scompenso nelle fila del Carcare. Dicevamo della sconfitta del Ventimiglia e del sorpasso dell’Albissola, questo ha determinato un ulteriore allungo in testa classifica del Carcare che attualmente vede alle sue spalle, ed a tre lunghezze, ben 3 formazioni d’onore: SANREMO, ALBISSOLA e TIGULLIO. Si archivia questa 5^ giornata, lasciando ai tecnici la valutazione delle gare ed al Carcare di brindare aprendo un’altra bottiglia di ….buona acqua. Ora riflettori puntati a Sabato, la 6^ di campionato ed ancora il Carcare in trasferta in terra genovese contro l’Albaro attendendo il big match ossia il derby con l’Albenga. Altra gara da seguire sarà Tigullio-Ventimiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *