Attualità

Pastorale familiare, incontri sulla “Amoris laetitia”

libri

di Redazione

La Pastorale familiare diocesana organizza una serie di incontri sull’esortazione apostolica Amoris laetitia di Francesco. Saranno due gli appuntamenti che porteranno esperienze e persone a Savona, con l’intenzione di presentare i contenuti e lo spirito del testo del Papa. Datata 19 marzo 2016, l’Amoris laetitia è stata pubblicata poi l’8 aprile: nell’organizzare gli elementi emersi dai documenti dei due sinodi sulla famiglia, l’esortazione ha trattato anche temi delicati e impegnativi, rimandando sempre alla Misericordia come chiave per sciogliere i nodi. “Il testo è un evento importante e mette in luce come la chiesa guarda con nuovi occhi alla realtà quotidiana – spiega Domenico Sguerso, uno dei responsabili dell’equipe per la Pastorale familiare – è lo spirito, cercare di guardare con questi occhi”. Gli incontri rimanderanno al titolo Amoris laetitia: la buona notizia del Vangelo del matrimonio, e saranno declinati in due ambiti specifici. Il primo incontro si svolgerà domenica 20 novembre alle 21 alla Città dei Papi e presenterà la testimonianza di Paolo Tassinari, diacono di Fossano che coordina l’Anello perduto, un gruppo di separati e divorziati in cammino. A lui, nel febbraio scorso, era arrivata anche una telefonata del Papa, colpito dall’esperienza fossanese. A Savona declinerà con la sua esperienza le sfide della famiglia nella logica della misericordia. La seconda tappa del percorso sulla Amoirs laetitia è in programma il 15 gennaio: a parlare di famiglia e mutamenti culturali sarà don Matteo Martino, docente di teologia morale presso la facoltà teologica dell’Italia settentrionale di Milano. L’obiettivo che si prefissa l’equipe diocesana è a lungo termine: “Vorremmo coinvolgere più possibile chiunque, uomini e donne di buona volontà, soprattutto i gruppi famiglia della nostra diocesi – concludono – sarebbe bello che in qualche momento famiglie e gruppi potessero confrontarsi con questi stimoli e magari rivedersi in primavera per mettere in comune le riflessioni e le sollecitazioni”.

Redazione
the authorRedazione

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: