domenica, Ottobre 20, 2019
Home > Attualità > Per FLOREAN un difficile Rally del Taro

Per FLOREAN un difficile Rally del Taro

fulvio florean rally del bormida

di Redazione

Non era iniziata nel migliore dei modi questa nuova avventura nel campionato Irc 2016. Durante un test pre-gara il duo Chentre-Florean sbatte con la Ford Fiesta Wrc riportando danni non di rilievo ma comunque impossibili da azzerare in meno di 24 ore.

Così il team A-Style deide di trovare una valida alternativa per permettere al proprio equipaggio di partecipare regolarmente al rally del taro, da qui si vira sulla Mini Cowntyman J.W Wrc della Roger Tuning. Appena arrivata in tempo per lo Shakedown, Chentre ha pohissimo tempo a disposizione per provare più regolazioni ma a sufficienza per prendere confidenza con la nuova vettura. Il maltempo e la difficoltà l’hanno fatta da padrone e alla fine Elwis e Fulvio concludono sesti assoluti, ottenendo punti prezioni in ottica di campionato.

Sulla pedana di arrivo un provato Florean afferma  “E’ stata una gara parecchio travagliata ed essere arrivati al traguardo è più che positivo. Purtroppo abbiamo corso sulla difensiva per via della poca esperienza su questa nuova macchina e per una scelta errata di pneumatici. Il maltempo ha giocato brutti scherzi facendoci trovare i tutto lungo le prove speciali,  ma il bilancio comunque è positivo e considerando che il Casentino e il Valli Cuneesi avranno come coefficiente rispettivamente 1,5 e 2,5 i giochi sono ancora apertissimi. io e Elwis ci teniamo a ringraziare particolarmente il patron della A-Style  Butti e tutti i suoi ragazzi  per la professionalità e la fiducia che ci hanno dimostrato per tutto il weekend  la Roger Tuning per averci affidato una vettura competitiva e affidabile in pochissime ore”.

Per Chentre e Florean , archiviata la gara di apertura dell’Irc, è già tempo di tornare in macchina  perchè saranno impegnati  al Città di Torino con la fida abarth Grande Punto S2000 by D’Ambra griffata 958 Santero.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *