venerdì, Agosto 23, 2019
Home > Attualità > Presentata la decima edizione del Palio Storico di Albenga

Presentata la decima edizione del Palio Storico di Albenga

È stata illustrata, alla presenza del sindaco Riccardo Tomatis, del vicesindaco Alberto Passino, dell’ex primo cittadino Giorgio Cangiano e degli organizzatori dell’evento, la decima edizione del Palio Storico di Albenga che si terrà dal 18 al 21 luglio.

“Sono emozionato e mi sento in dovere di ringraziare l’ex sindaco Giorgio Cangiano ed il vicesindaco Alberto Passino”, ha dichiarato il primo cittadino albenganese, “con la convinzione che questo evento renda orgogliosi di essere di Albenga. Il Palio è nato piccolo ed è cresciuto molto anche se il lavoro che vi è dietro è molto difficile perché bisogna coniugare l’aspetto storico, del divertimento e quello agonistico poiché turisti e residenti si entusiasmano molto ai giochi rendendo l’evento molto vissuto. Si trasmette un senso di appartenenza importante e auguro a tutti in bocca al lupo”.

Stessa soddisfazione da parte del vicesindaco Alberto Passino :”Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato dicendo che l’aspetto della sicurezza è molto importante ed abbiamo quindi deciso di aprire il COC (Centro Operativo Comunale) e realizzare accessi separati. Le cantine presenti sono circa 50 ed i capi quartiere controlleranno che sia tutto a norma nella certificazione delle bombole. Un ringraziamento particolare va anche alla Protezione Civile per il loro ottimo lavoro”.

“Ringrazio il comune e voglio dire che quest’anno il Palio compie 10 anni”, afferma la presidente dell’associazione organizzatrice del Palio Piera Olivieri, “e nel lontano 2010 ci è stato proposto di organizzare la manifestazione. L’allora sindaco, Rosy Guarnieri, diede subito parere positivo e da allora l’evento è migliorato sempre più dando alla storicità sempre maggior importanza. Il Premio Storicità, che lo scorso anno era una “pignatta”, quest’anno avrà anche un premio in denaro offerto dall’Associazione Tra le Torri e una giuria composta da tre persone esperte non di Albenga giudicherà il quartiere con la migliore ambientazione, il desco e il corteo più conforme. Saranno inoltre presenti i falconieri del Re, i giullari e l’associazione La Duecentesca organizzerà tre spettacoli, giovedì, venerdì e sabato, con un filo conduttore. L’incontro tra il podestà ed il legato imperiale avverrà in Piazza dei Leoni è proprio qui saranno presenti banchi didattici senza dimenticare la presenza dei Tagatan nel centro storico. In Piazza del Popolo ci sarà il Palio dei bambini ed i quartieri si sfideranno negli stessi giochi dello scorso anno ma il gioco della famiglia sarà denominato “La famiglia medioevale va alla vendemmia” in onore di Albenga Città del Vino. Ringrazio gli sponsor istituzionali ricordando anche Coop Liguria, Acqua di Calizzano, Fonti Bauda, Peirano Bibite e Biemme Soluzioni Ufficio senza dimenticare coloro che compiono donazioni libere. Un pensiero va anche a coloro che nel lontano 2010 hanno permesso la realizzazione di questo evento, Matteo Boria e Rosy Guarnieri; ringrazio inoltre chi si occupa dell’organizzazione dell’evento come gli alpini, la Protezione Civile, la Croce Bianca ed i dipendenti dell’ufficio turismo. Sabato sera, alle 22.45, dedicheremo un momento di ringraziamento a tutti coloro che in questi anni hanno permesso la realizzazione della manifestazione”.

“I quartieri hanno dovuto fare ricerche riguardanti le famiglie nobili presenti nei diversi quartieri”, sottolinea Nicoletta Bellando, “per poter costruire al meglio il corteo e la puella deve far parte di una famiglia nobile attraverso una ricerca documentata. La ragazza che si aggiudicherà il premio riceverà anche un omaggio dell’oreficeria Maglione che quest’anno festeggia i 150 anni di attività”.

“Il Palio è sempre più ricco e speriamo che possa andare tutto bene per ciò che riguarda la sicurezza dei visitatori ed abbiamo quindi deciso di aprire il COC che coordina tutti gli aspetti più importanti come sanità e sicurezza coordinati da un unico centro operativo”, conclude il sindaco Tomatis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *