martedì, novembre 20, 2018
Home > Sport > Calcio > Prima Categoria – Altarese, Mileto: “Salvezza tranquilla alla nostra portata”

Prima Categoria – Altarese, Mileto: “Salvezza tranquilla alla nostra portata”

Il navigato difensore giallorosso vede nello Speranza la favorita per la vittoria finale


di MICHAEL TRAMAN - 7 novembre 2018, 18:15

Ad Altare, ci si aspettava probabilmente un inizio migliore. L’avvio di campionato ha infatti portato in dote 3 punti, frutto di tre pareggi e due sconfitte. Tuttavia, l’obiettivo di quest’anno rimane quello di ottenere una salvezza con  meno patemi rispetto alle scorse stagioni, come testimoniano le parole di Mirko Mileto.

Un avvio senza vittorie, che cosa vi è mancato?

Ci è mancata la concretezza in zona goal. Soprattutto nelle partite pareggiate con Cervo, Letimbro e Aurora. Abbiamo costruito parecchie occasioni da goal e avremmo meritato almeno un paio di vittorie.

Rispetto allo scorso anno, avete inserito qualche giocatore di qualità in più, penso a Rovere e a Filippo Saino. Si può ambire a una salvezza, dopo tante stagioni sofferte, tranquilla?

L’obiettivo è quello. La rosa completa può raggiungere tale risultato. I nuovi, Rovere, Riccardo e Filippo Saino, Marsio, N’diaye, Briano e Diop, si sono inseriti bene. Filippo Saino è già a quota quattro goal. Purtroppo, dobbiamo registrare il serio infortunio ad Alessandro Bubba, giocatore di straordinaria importanza in mezzo al campo, e l’assenza prolungata di Bozzo, elemento efficace e utile sulla corsia di sinistra.

Delle squadre che avete incontrato fino a ora, quale ti ha impressionato maggiormente?

Abbiamo incontrato tutte squadre preparate e con individualità degne di nota oltre a una buona qualità di gioco. Se devo sceglierne una, dico lo Speranza, che oltre ad avere una rosa ampia e di grande qualità ha almeno sette giocatori che sono un lusso per la categoria. Inoltre, possono contare sull’esperienza di mister Ermanno Frumento, un settore giovanile ottimo e una dirigenza presente e competente. Punterei sui rossoverdi per la vittoria finale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *