martedì, Gennaio 22, 2019
Home > Sport > Calcio > Prima Categoria – Domenica il derby tra Speranza e Letimbro, tutti i precedenti

Prima Categoria – Domenica il derby tra Speranza e Letimbro, tutti i precedenti

Ripercorriamo la storia recente del derby del Santuario, che domenica aggiungerà un altro capitolo alla sua storia


di MICHAEL TRAMAN - 8 Gennaio 2019, 12:50

Per molte stagioni, le gerarchie all’interno del rettangolo dell’ “Augusto Briano” del Santuario erano ben delineate: da una parte lo Speranza, che alternava stagioni buone e meno buone in Seconda Categoria e, dall’altra, la Letimbro, relegata da tempo in Terza Categoria. Il derby, di fatto, non esisteva, se non nelle amichevoli del giovedì durante gli allenamenti in cui le squadre dividevano il campo. 

Al termine della stagione 2013/2014 la musica iniziò a cambiare, la Letimbro, partecipando ai play off, si meritò il ripescaggio nella categoria superiore, lo Speranza, dal canto suo, fallì per poco l’accesso agli spareggi promozione. L’estate fu caratterizzata da un bel mercato della Letimbro, sempre guidata da Dario Roso, la quale, nel corso della stagione successiva (2014/2015), dopo aver perso il primo derby ufficiale, riuscì a imporsi per 2 reti a 1 nella gara di ritorno, scavando un solco con i rivali che sembrava difficile da colmare. Nonostante ciò, lo Speranza riuscì nell’impresa di piazzarsi al terzo posto raggiungendo poi la promozione nello spareggio col Città di Finale. Gerarchie ristabilite.

Nel corso della stagione 2015/2016, quando la Letimbro, con una cavalcata a dir poco perfetta, si era guadagnata la promozione diretta in Prima, lo Speranza di Rocco De Marco stava navigando in acque pericolose rischiando la retrocessione e, per la prima volta, di scivolare in una categoria inferiore a quella dei cugini. Il doppio spareggio play out col Città di Finale vide la vittoria dei savonesi. Pericolo scampato.

L’anno dopo, ecco nuovamente il derby, questa volta in Prima Categoria. Da una parte sempre Dario Roso, mentre dall’altra Ermanno Frumento, allenatore che da sempre porta nelle squadre in cui allena giocatori di rango, come Quintavalle: le aspettative erano altissime. Tuttavia, il primo derby giocato al “Ruffinengo” (erano in corso i lavori per il rifacimento del terreno di gioco del campo del Santuario) coincise con la vittoria della Letimbro: 2 a 1 con doppietta di Vanara e rete della bandiera rossoverde di Di Roccia. Il derby di ritorno, giocato all’ultima giornata, fu invece privo di contenuti, Letimbro salva e Speranza estromesso dai play off. Ebbero la meglio i Frumento boys, rimontando con Gilardoni, Di Roccia e Albarello il doppio vantaggio iniziale firmato da Carminati e Siri.

La stagione seguente, la Letimbro, salutato mister Dario Roso, il quale sarebbe poi subentrato a Ottone alla guida della Priamar, ha affidato la panchina a Rocco De Marco, un ex rossoverde. Il leitmotiv è rimasto invariato: bene la Letimbro all’andata, sonoro 3 a 0 (Bianco, Bianco, Vanara), mentre al ritorno medesimo risultato ma in favore dello Speranza (Cham, Damonte e Ciguet).

Domenica, andrà in scena l’ennesimo capitolo di quella che ormai è una delle sfide classiche del panorama calcistico savonese. Le due squadre arrivano con umori diversi. Dopo un inizio di stagione preoccupante, lo Speranza pare avere ritrovato il bandolo della matassa e gravita ora in zona play off, che, vista la rosa, sono l’obiettivo minimo. La Letimbro invece viene da una serie di sconfitte consecutive e si trova a ridosso della zona play out: il derby riaccenderà gli entusiasmi degli uomini di Maurizio Oliva?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *