mercoledì, Ottobre 16, 2019
Home > Attualità > Project financing per la piscina Zanelli-due

Project financing per la piscina Zanelli-due

offerte entro il 24 settembre

Il Comune di Savona ha attivato la procedura di “project financing” finalizzata alla realizzazione della seconda piscina coperta in corso Colombo, da affiancare all’esistente piscina Zanelli. Si tratta di trovare un soggetto imprenditoriale intenzionato ad eseguire a proprie spese la progettazione esecutiva e la costruzione dell’impianto natatorio; in cambio dell’investimento il Comune affiderà in gestione al soggetto attuatore entrambe le piscine per un periodo di 15 anni. Il valore stimato dell’operazione, ovvero il fatturato che si ritiene possa essere realizzato nei 15 anni, è stimato in 22 milioni 179 mila euro. Secondo il progetto definitivo a suo tempo redatto da un raggruppamento di professionisti che comprendeva l’architetto Fabio Fabiano di Varese (specialista per gli impianti natatori), lo studio di architettura Marco Ciarlo Associati di Altare e lo studio tecnico Romano di Albenga, l’importo dell’intervento è stimato in 3 milioni 340 mila euro (oltre Iva), di cui 2 milioni 870 mila euro rappresentano la spesa per i lavori veri e propri. La gara sarà aggiudicata all’offerta che una commissione giudicherà economicamente più vantaggiosa per il Comune, secondo criteri che assegneranno un massimo di 80 punti su 100 agli aspetti tecnici della proposta e un massimo di 20 punti all’offerta economica, nel senso – evidentemente – che l’Amministrazione municipale si attende di ricevere un canone annuo dai nuovi gestori (attualmente è il Comune a dover contribuire alle spese di gestione della piscina Zanelli). Il termine per la presentazione delle offerte scadrà alle ore 13 di martedì 24 settembre, mentre l’apertura delle buste è prevista per il giorno successivo, alle ore 9, nella sede comunale. Va precisato che l’appalto potrà essere aggiudicato anche in presenza di un solo concorrente. La decisione di affidarsi al project financing è dovuta ai problemi finanziari del Comune di Savona. La stesura del bando è stata affidata a professionisti esperti in finanza di progetto e l’interesse generale resta quello di mantenere la gestione della “Zanelli” in mani savonesi, ovvero delle società sportive locali. In un primo momento si era pensato che il Comune avrebbe contribuito alle spese e che il periodo di gestione fosse allungato a 25 anni. Nell’immagine un rendering della futura piscina.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *