lunedì, dicembre 18, 2017
Home > Attualità > San Nicolò illumina Albisola

San Nicolò illumina Albisola



di Giorgio Siri - 6 dicembre 2017, 23:29

Anche quest’anno la giornata di San Nicolò,patrono di Albisola Superiore, ha segnato, come di consueto, il primo degli appuntamenti festivi che, nel savonese, conducono al Natale. San Nicolò, seppure nei cambiamenti del costume e negli adattamenti, continua ad illuminare ed a rallegrare la giornata del 6 dicembre, al santo dedicata. San Nicolò precede di una settimana esatta Santa Lucia, tanto amata dai savonesi e ci immerge nell’atmosfera natalizia, con un po’ di richiamo d'”antan”, che pur sempre è rimasto, nell’antico, pittoresco borgo di Albisola Superiore, raccolto intorno alla Chiesa intitolata al Santo, con un ricordo di quando, sino ai primi anni 1960, la tradizionale fiera aveva ancora un aspetto di mercato agricolo e vi si vendevano pure maiali e porcelli! Sempre comunque, come a Santa Lucia, bancarelle di figure del presepe, di addobbi per l’albero di Natale di abbigliamento e di casalinghi e poi porchetta arrosto, salami e formaggi, miele e marmellata e, naturalmente, torrone di tutti i tipi, sempre invitante, sempre apprezzato, sempre richiesto ed ambito!

Qualche tempo fa, una ambulante del torrone, ricordava che, anni addietro, arrivava dal Piemonte col marito, ed in riviera trascorrevano alcuni giorni, pernottando in albergo, per le varie fiere che, sino a Santa Lucia, venivano frequentate, inclusa ovviamamente quella di Varazze, nel giorno dell’Immacolata.

San Nicolò, vescovo di Myra (270 -343), noto, fra le altre qualità,  per la sua inclinazione alla carità, ha ispirato la figura di “Santa-Claus” e successivamente, di “Babbo Natale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *