Eccoci alla fine, alle 2, 30 il giudizio delle giurie e del pubblico ha decretato la vittoria di Diodato, con “Fai rumore”, seguito da Francesco Gabbani al secondo posto e dai Pinguini Tattici Nucleari al terzo; pure il premio della Critica intitolato a Mia Martini è andato a Diodato

Ed è cosi finita la settantesima edizione del Festival, condotta da Amadeus con i consueti garbo ed ironia, animata da Fiorello, talmente bravo come show man dalle molteplice attitudini, da potergli perdonare di essere l’insopportabile egocentrico che è!

Cala il sipario sulla bellissima scena dell’Ariston, sul movimento e l’inebriante confusione di queste giornate, sul vero e proprio palcoscenico cittadino del Festival di Piazza Colombo; con ancora nell’orecchio “Amore fermati”, una canzone di Gorni Cramer, che fu un successo di Fred Bongusto, che Fiorello, per ricordarne la scomparsa recente, ha interpretato con vivacità, in fine di serata. Si è così terminato con la musica, con la memoria di un grande artista.

Un’altra grata si aggiungerà al tracciato della canalina di scolo di via Matteotti e..al 2021!