mercoledì, Giugno 26, 2019
Home > Sport > Savona FBC, mai così bene negli ultimi trent'anni!

Savona FBC, mai così bene negli ultimi trent'anni!

SAVONA – Grazie al presidente Andrea Pesce, i biancoblu hanno disputato il miglior campionato degli ultimi trent’anni! Sono arrivati ad un soffio dai Play-off promozione, hanno giocato alla pari con tutte le migliori formazioni del girone, battendo la trionfatrice Tritium al Bacigalupo e disputando un’impeccabile partita a Trezzo d’Adda, terminata 0-0 dopo aver attaccato per trequarti gara. Eppure, a giudicare dagli articoli comparsi ultimamente su certa stampa locale, qualcuno sembrerebbe non essersene accorto. Il bello è che le critiche arrivano da quelle stesse persone che, lo scorso anno, di questi tempi, professavano un inutile catastrofismo, salvo poi essere clamorosamente smentite. Hanno imparato la lezione? Si direbbe proprio di no. Alla fine, la scorsa stagione, il problema è stato che i giocatori erano fin troppi! Vogliamo forse tornare fra i dilettanti e rimanerci per molti anni?

Non sarebbe meglio tenerci stretta una dirigenza che sin’ora ha fatto benissimo e cercare di capire quali sono i veri motivi per i quali a Savona è così difficile fare calcio a livello professionistico? Invece di parlare di un ripescaggio reso impossibile non da motivi economici, ma sportivi ( il Savona: A- non ha partecipato ai play-off, B- non ha disputato precedenti campionati profess., C- ha una modesta media spettattori) perché i posti a disposizione sono solo tre, già prenotati da Pro Vercelli, Prato ed Avellino, sarebbe meglio vedere in positivo una squadra composta da giovani di qualità, senza dimenticare che la Tritium non era certo una squadra di anziani! Lasciamo lavorare in pace chi ha già dimostrato di saperci fare e rendiamoci conto che, se i biancoblu approdassero alla Prima Divisione, non saprebbero dove giocare, visto che il Bacigalupo non è omologato per tale categoria! L’assessore allo sport, Martino, ha detto che, con i lavori in corso, lo stadio avrà un ottimo fondo: staremo a vedere, per adesso i fatti ci dicono che, nella scorsa stagione, il Bacigalupo aveva il prato più irregolare della categoria, un poco invidiabile primato, peraltro condiviso con la Sanremese. Sta di fatto che lo Spezia ha deciso di dotare il Picco di un fondo in sintetico e sembrerebbe essere questa l’unica soluzione valida in Liguria, già adottata dall’Entella. Quindi, bisogna constatare che: lo stadio è vecchio (1959) ed inadeguato ed il Comune non sembra deciso a rifarlo; l’imprenditoria locale latita e, finora, non è mai andata oltre i campionati dilettanti; il Savona, di conseguenza, ha perso il pubblico giovane, che preferisce gli spettacoli calcistici, seppur modesti, della vicina Genova; non è dunque una piazza appetibile, tantopiù che, a Savona, chi investe nel calcio non riceve nessun ritorno. Eppure, nonostante tutto, il Savona FBC, ha un signor presidente,il quale, fra i tanti meriti, ha anche quello di circondarsi di persone che conoscono bene l’ambiente del calcio. Quindi, smettiamola di “mugugnare” e auguriamoci invece che il presidente Pesce resti ancora a lungo al timone della navicella biancoblu.

Filippo De Nobili 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *