mercoledì, Giugno 19, 2019
Home > Attualità > Savona inaugura la nuova sede dell’Accademia Kronos

Savona inaugura la nuova sede dell’Accademia Kronos

E’ stata inaugurata, alla presenza del sindaco Ilaria Caprioglio, degli assessori Arecco e Zunato, dell’Onorevole Foscolo, del Senatore Ripamonti e dei rappresentanti delle associazioni cittadine, la nuova sede dell’Accademia Kronos situata presso il Priamar.

“Per me essere qui è un sogno”, ha dichiarato soddisfatto Max Calzia, ideatore del progetto, “e mi piace molto vedere che Savona è diventata la capitale per la tutela del Mediterraneo. Abbiamo in mente una progettualità triennale e spero che il progetto possa essere condiviso”.

“La nuova sede è un nuovo impegno”, recita il messaggio del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, “e spero che possiate raggiungere tutti i traguardi possibili. Occorre salvare l’ambiente marino e come ministero facciamo la nostra parte con la legge. Se il mare viene compromesso non può essere rinnovato e la campagna estiva contro l’abbandono dei rifiuti in spiaggia è stata molto importante. Dal 4 ottobre, inoltre, il Ministero sarà plastic free”.

Stessa soddisfazione da parte del sindaco di Savona Ilaria Caprioglio :”Questo è un giorno importante per la tutela dell’ambiente e per noi è importante la sostenibilità a 360 gradi. Siamo impegnati in progetti con altri porti per la qualità dell’acqua e per noi la sensibilizzazione è importante tanto da avviare con i ragazzi progetti con la plastica raccolta in mare. La sede Kronos presso il Priamar che è la fortezza dei genovesi e dei savonesi per difendere il valico ora difende il nostro mare e spero che diventi la culla del controllo della qualità dell’acqua”.

“Ringrazio il sindaco Caprioglio e l’amministrazione e voglio dire che questa idea è nata molti anni fa”, sottolinea il presidente nazionale Kronos Franco Floris, “ed il Centro Studi Permanente sul Mediterraneo è un’opportunità importante per i posti di lavoro e dobbiamo essere consapevoli quando andiamo per mare. Ringrazio i Carabinieri per il lavoro forestale e voglio dire che chi controlla i rifiuti controlla le aziende perchè quello dei rifiuti è un tema importante. Sono soddisfatto di questa occasione che sfrutteremo al massimo ed ognuno deve fare la sua parte e le Guardie Zoofile Ambientali fanno un corso per il quale ottengono la certificazione del Prefetto e poi aiutano i carabinieri con una proficua collaborazione”.

“Collaboriamo con le associazioni naturaliste e per la legalità come Libera”, evidenzia un rappresentante dei carabinieri, “e voglio ricordare come bisogna evitare di smerciare i sacchetti di plastica anche se noi cerchiamo di fare il nostro dovere in tal senso”.

“Diciotto mesi fa ho cominciato la mia avventura qui”, afferma il Senatore Ripamonti, “e la vera sfida è stata quella di coniugare ambiente e sviluppo perchè occorre uno sviluppo che non sia invasivo. Vi è la necessità di un mare accogliente e pulito, la pesca dev’essere sostenibile ed il Ministro in questo senso è molto sensibile. L’Italia dev’essere competitiva per l’energia alternativa e questa è per la città una possibilità enorme”.

“Ho creato una squadra per vedere se il cambiamento climatico fosse vero oppure no”, dichiara il segretario generale Kronos Enrico La Malfa, “ed oggi gli scienziati non sanno comunicare. Il cambiamento climatico è vero e non si ferma e siamo disposti a fare uno studio per l’incidenza degli insetti patogeni che arrivano sulle navi”.

“Per noi la sinergia tra imprese e politica locale è molto importante”, sottolinea l’assessore allo sviluppo economico Maria Zunato, “ed occorre impegnare sempre di più i giovani. Occorre far crescere la cultura ambientalista ed il sistema delle imprese con progetti con l’università e noi stiamo facendo la nostra parte”.

“Per noi è un motivo di orgoglio che l’associazione abbia guardato a Savona”, afferma il vicesindaco Massimo Arecco, “così come la rivalorizzazione del Priamar può essere un volano per l’economia. La collaborazione con Ripamonti è molto importante e voglio ricordare in tal senso il progetto dell’ostello e dell’enoteca ed il Priamar dev’essere un’opportunità non un problema”.

“Conosco Kronos e dico con sicurezza che l’apertura di questa sede è molto importante”, ha così esposto l’Onorevole Sara Foscolo, “e mi piace che Savona sia capitale della tutela del Mediterraneo. La tutela delle coste è molto importante per i comuni turistici e sono disposta a collaborare per portare le vostre battaglie a Roma”.

“Diamo sistemi produttivi con sostenibilità economica”, sottolinea il rappresentante dell’impresa PCUP, “e voglio dire che tracciamo i bicchieri da noi prodotti con un chip. Abbiamo altresì un’interazione con l’ambiente quando gli utenti bevono nel nostro vuoto a rendere ed avverrà un contatto con lo sponsor attraverso l’utente finale. Il vuoto a rendere è per noi conveniente ed il bicchiere è un’infrastruttura e ricordo che la nostra sede è a Milano”.

“Il Prefetto è attento al tema”, afferma il Vice Prefetto Fabrizia Triolo, “e la politica mette la persona al centro. Ringrazio tutti e auguro buon lavoro”.

“Sono in pensione ma non mi fermo ed il gruppo mi piace e voglio dire che Savona non parte da zero perchè qui si sono svolte ricerche sul santuario dei cetacei e sono il padre dell’iniziativa. E’importante salvaguardare il sistema protetto ed il Mediterraneo ha bisogno di ciò; Savona dev’essere al centro del sistema ed avere come obiettivo la salvaguardia del Mediterraneo”, conclude Maurizio Wurz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *