giovedì, Marzo 21, 2019
Home > Attualità > Savona, inaugurata dal sottosegretario Valente la nuova sede del Coni Point

Savona, inaugurata dal sottosegretario Valente la nuova sede del Coni Point


di SELENA BORGNA - 10 Marzo 2019, 23:29

E’ stata inaugurata, alla presenza del sottosegretario Simone Valente, del sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, dell’assessore allo sport Maurizio Scaramuzza, dell’assessore regionale Stefano Mai, del consigliere provinciale Rodolfo Mirri, del Questore Giannina Roatta, di Sua Eccellenza il Prefetto Antonio Cananà, del delegato provinciale del Coni Roberto Pizzorno, delle autorità del Coni, dei sindaci del territorio e dei rappresentanti delle associazioni cittadine e sportive, la nuova sede del Coni provinciale sita a Savona in Via Montenotte.

“Questa sede è un ritorno al passato e spero che il futuro possa solamente migliorare”, ha dichiarato il delegato provinciale del Coni Savona Roberto Pizzorno, “e questa è la casa del Coni. Ringrazio il sottosegretario Valente per essere qui e sono convinto che questa è una parte del mondo dello sport savonese portato avanti dai volontari. Sono qui presenti alcuni campioni paralimpici e la campionessa di tiro con l’arco Rebagliati, vere eccellenze savonesi. Savona è molto importante per le società e gli impianti presenti e gli amministratori si occupano quotidianamente di tenere in sicurezza le strutture. Ringrazio tutti i presenti, in particolare i rappresentanti delle forze dell’ordine, il sindaco Caprioglio, l’assessore regionale Mai, i sindaci di Andora e Cairo Montenotte, il Questore e Sua Eccellenza il Prefetto”.

Stessa soddisfazione da parte di Antonio Micillo, presidente Coni Liguria :”Sono contento di essere qui e voglio ringraziare l’amministrazione sempre molto aperta allo sport. Il Coni sul territorio è molto importante e vi è in atto una riforma ed è necessario lavorare per il territorio. Questa è la sede storica del Coni ed ho avuto il privilegio di conoscere e frequentare il compianto Lelio Speranza. Ringrazio il signor Ottonello e mi sento di dire che questi sono momenti difficili ma siamo contenti del lavoro che si sta svolgendo e qui sono presenti alcune delle eccellenze dello sport. Sono sempre contento di venire a Savona e spero di tornare per premiare gli sportivi che si sono distinti nei risultati”.

“L’amministrazione lavora con il Coni”, afferma il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, “e tutti noi crediamo nell’importanza dello sport, in particolar modo per i giovani. Io sono stata una pallavolista ed ho imparato che lo sport insegna molte cose : il rispetto per le regole, per i compagni e per gli avversari. Il rispetto è fondamentale, lo sport significa inclusione e voglio ricordare in tal senso i giochi paralimpici che abbiamo ospitato qualche tempo fa. Le differenze sono una ricchezza per tutti,il Coni aiuta l’amministrazione soprattutto nel sociale e noi ci saremo sempre per questa importante realtà savonese. Un mio pensiero va anche a Lelio Speranza ed al suo importante ricordo”.

“Porto il saluto del presidente Olivieri e di tutto il consiglio provinciale”, sottolinea il consigliere provinciale Rodolfo Mirri, “e ringrazio i presenti. Sono molto contento di essere qui anche perchè, in passato, ho svolto il ruolo di arbitro di calcio in serie a”.

“Sono molto contento di essere qui e porto i saluti del presidente Toti”, evidenzia l’assessore regionale Stefano Mai, “ed il vostro lavoro è molto importante per una società migliore. Avete portato in giro con orgoglio la bandiera ligure e nonostante tutti i sacrifici il livello di professionalità delle diverse realtà è molto alto e vi ringrazio per cosa fate”.

“Sono qui da un anno e per me essere a questo evento è un onore”, ha esposto Sua Eccellenza il Prefetto Antonio Cananà, “perchè lo sport è importante per l’inclusione ed è un passatempo sano. Lo sport a Savona è dinamico, vengono svolte importanti iniziative e auguro a tutti voi sempre maggiori successi”.

“Per me è un onore essere qui e voglio dare al Coni un messaggio importante visto che è un ente pubblico di sempre maggior rilievo e la modifica di governance del Coni stesso sta attraversando una transizione che dev’essere motivo di rinnovamento ed al centro vi sarà lo sport di base con i volontari e la gestione dei fondi destinati al Coni mandando maggiori risorse alle associazioni con più difficoltà ed aumentando le risorse al territorio privilegiando la meritocrazia ed i risultati con una progettualità decennale. Valorizzare lo sport ad alto livello è importante ma occorre anche investire nella base e per le atlete di sincronizzato rivestono molta importanza i gruppi militari. Vi è una battaglia per il cambiamento molto importante e la transizione finirà al più presto; la promozione è sempre più forte ed occorre guardare sempre di più al territorio. L’interesse del Governo per lo sport dev’essere prioritario ed il cambiamento avviene per migliorare”, conclude il sottosegretario Valente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *