Altri SportSport

Savona, iniziata con il botto la stagione di atletica

È iniziata nel migliore dei modi la stagione dell’atletica. Sul campo della Fontanassa di Savona, subito grandi risultati e record di partecipanti con più di 400 atleti dalla categoria esordienti a quella assoluta. La copertina dei Campionati Regionali Universitari, organizzati da Cus Savona & Cus Genova sotto la regia di Marco Mura, spetta all’azzurro Reda Mohamed Chahboun che con un balzo di 7 metri e 70 salta sul tetto d’Italia stabilendo in un colpo: il suo record personale di 12 cm, la migliore prestazione italiana 2019 ed il minimo per gli Europei U23.  La pedana del salto in lungo ha dato altre grandi emozioni, infatti, Roberto La Barbera habitué di Savona ha realizzato il record italiano Paralimpico con la misura di 6 metri e 75 (w – 0.8) migliorando il suo precedente record ( 6,69) ottenuto proprio alla Fontanassa nel 2017. Dalla velocità come di consueto è arrivata un altro grandissimo risultato ad opera di Chiara Melon  (Atletica  Brescia) che nei 100 metri ha demolito il suo record personale correndo in 11” 73 (w +1.1), stabilendo la migliore prestazione italiana 2019. In questa gara ottimo esordio dell’atleta di casa l’allieva Aurora Greppi (Cus GE) che sfiora il personale correndo in 12”31 (w +2.2)

Nei 100 metri  Christian Bapou (Cento Torri) stampa un ottimo 10” 71 (w +1.6) aggiudicandosi il  quinto Trofeo  Roberto Benvenuti . In questa serie si rivede a buon livello il savonese Luca Biancardi (Atletica  Arcobaleno) 10” 90, che si classifica in quinta posizione.

Nel giro di pista vittoria al femminile di Francesca Aquilino (Bracco Atletica) e al maschile di Simone Massa  (Atletica  Fossano) che hanno fatto fermare i cronometri rispettivamente in 57”54 e 48”77.

Il prossimo appuntamento con la grande atletica sarà il 29 maggio dove, sempre sulla pista magica della Fontanassa, andrà in scena l’ottava edizione del Meeting Internazionale Città di Savona – Memorial “ Giulio Ottolia”, con la presenza di gran parte della Nazionale Italiana e numerosi atleti stranieri di livello mondiale. Per la cronaca il campo della Fontanassa sarà intitolato, a breve proprio a Giulio Ottolia, un grande uomo che ha dedicato la sua vita per l’atletica e dove sul campo della Fontanassa ha allenato molte generazioni di giovani.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: