mercoledì, dicembre 19, 2018
Home > Cultura > Savona, presentato il Cartellone della Giocosa

Savona, presentato il Cartellone della Giocosa


di CLAUDIO ALMANZI - 10 ottobre 2018, 12:41

E’ stato presentato, nella Sala della Giunta del Comune di Savona, il cartellone della stagione autunnale dell’ Opera Giocosa che prevede tre famose opere di Paisiello, Rossini e Stravinsky. A parlare della nuova stagione sono stati il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio e lo stesso presidente dell’ Ente musicale Giovanni Di Stefano. La Caprioglio ha annunciato anche una interessante novità che riguarda i Concerti aperitivo della domenica mattina in Comune, mentre Di Stefano è entrato più nel merito delle opere proposte e si è anche detto ottimista sul fatto che l’ opera lirica, in particolare quella Buffa, possa parlare ancora oggi ai giovani, attraverso una serie di iniziative che verranno attuate a Savona. Il sindaco Caprioglio ha messo l’accento su “Musica in Comune” una rassegna organizzata dall’Opera Giocosa, grazie a una proficua unità di intenzioni. “ Sul pianoforte storico del Chiabrera, appena restaurato- ha spiegato la Caprioglio- saranno suonati sei concerti aperitiv, in programma la domenica mattina alle 11 nell’atrio del Palazzo Comunale, dal 14 ottobre al 23 dicembre. Un modo per riunirsi e iniziare a tempo di musica la giornata di festa”. I biglietti popolari (5 euro) saranno in vendita presso lo stesso atrio dalle 10 e 15 del mattino. Si inzierà il 14 ottobre con ilrecital per pianoforte di Loris Orlando, che eseguirà musiche di Beethoven, Schubert, Rossini, Liszt. Il restauro del pianoforte, che dagli anni Sessanta giaceva inutilizzato, nel ridotto del Chiabrera, affidato ad Antonio Rappoccio, accordatore di fiducia di grandi star del pianoforte come Krystian Zimerman, è stato collocato nell’Atrio del Comune di Savona ed è il simbolo dei concerti mattutini. Diretta da Giovanni Di Stefano, presidente dell’Opera Giocosa, la Stagione Lirica Autunno 2018 si estenderà dal 14 ottobre al 23 dicembre. Presenterà tre nuove produzionidel Teatro dell’Opera Giocosa: “La modista raggiratrice” di Giovanni Paisiello, “Il Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice e “Histoire du Soldat”di Igor Stravinsky. Per ciascuna delle tre opere proposte vi sarà una conferenza illustrativa. “La Stagione al Chiabrera- ha spiegato lo stesso presidente Di Stefano- inizieràmercoledì 17 ottobre con le prove aperte de “La modista raggiratrice” di Paisiello, un’ Opera Buffa mai rappresentata in Liguria. Si tratta di una nuova produzione del Teatro dell’Opera Giocosa, ideato appositamente per le scuole”. La eseguiranno l’Orchestra e i solisti del Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia con la direzione musicale di Giovanni DiStefano e la regia di Jacopo Marchisio”. Il giorno dopo, giovedì 18 ottobre, alle ore 10 e 30, andrà in scena per il pubblico degli studenti. Gli interpreti internazionali saranno: Oksana Maltseva (Madama Perlina), Liu Shicao (Gianferrante), Emil Abdullaiev (Don Gavino), Emut Gurbuz Seydialiogu (Don Mitridate), Ozce Durmaz (Chiarina), Wang Yuxixi (Ninetta) e Xuan Yin (Ceccetto). “Si proseguirà sabato 3 novembre con Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini- prosegue Di Stefano-melodramma buffo eseguito dall’Orchestradella Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova diretta da Aldo Sisillo e dal Coro del Teatro dell’Opera Giocosa di Savona diretto da Gianluca Ascheri. Rossini è tradizionalmente contrapposto proprio a Paisiello, una competizione che si può così idealmente rivivere sul palco del Chiabrera, nella nuova produzione del Teatro dell’Opera Giocosa immediatamente successiva alla Modista raggiratrice”. L’allestimento, che è stato realizzato nel 150esimoanniversario della morte del compositore pesarese, vede il debutto della regista Stefania Panighini. Gli interpreti sono Manuel Amati (il Conte d’Almaviva), Matteo Peirone (Don Bartolo), Aurora Faggioli (Rosina), Enrico Maria Marabelli (Figaro), Alejandro Lopez (Don Basilio), Simona Di Capua (Berta), Giulio Ceccarelli (Fiorello). “Il terzo e ultimo spettacolo – conclude Di Stefano- è Histoire du soldat di Igor Stravinsky, che debutterà giovedì 15 novembre con gli attori della compagnia Cattivi Maestri e i solisti del Conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia, guidati dal maestro direttore Danilo Marchello e la regia di Jacopo Marchisio. L’opera di Stravinskyè proposta nella versione originale per voci recitanti, ballerina e orchestra”. Histoire du Soldatnuova produzione del Teatro dell’Opera Giocosa, in collaborazione con Associazione Musicale Rossini e Cattivi Maestri, è un’opera da camera per attori e partitura musicale composta nel 1918 da Stravinsky su libretto di Charles Ferdinand Ramuz. “Si tratta- spiega Adalberto Guzzinati, giornalista e critico musicale- di un intrigante ed interessante cartellone, che propone coraggiosi ed inconsueti abbinamenti. Vengono proposte infatti tre opere di Paisiello, Rossini e Stravinsky, assai rare, a dimostrazione che la benemerita savonese “Giocosa” non dimentica mai le sue origini e la sua storia: la sua nascita la voleva appunto creata appositamente per portare al grande pubblico in particolare quei titoli dimenticati, buffi, rari o speciali”. La Stagione dell’Opera Giocosa viene realizzata grazie al contributo del MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), della Regione Liguria (Assessorato alla Comunicazione, Formazione, Politiche giovanili e culturali), il sostegno di Fondazione De Mari, Unione Industriali di Savona, Camera di Commercio Riviere di Liguria, la sponsorizzazione di Coop Liguria, Costa Crociere, Banco di Sardegna. Il ciclo “Musica in Comune” è sostenuto da Lions Club Savona Priamar e Associazione Alpha. L’iniziativa si avvale della fondamentale collaborazione di alcuni esercizi: Panificio Allemanni, Condotta Slowfood, Degustibus, Retrobottega, Suavis, Chinotto nella Rete e Vio Enoteca, che offriranno i loro prodotti al pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *