martedì, Dicembre 10, 2019
Home > Sport > Calcio > Seconda Categoria B: Sassello campione d’inverno, exploit della Carcarese Calcio, bene il Millesimo e nota di merito per il Mallare.

Seconda Categoria B: Sassello campione d’inverno, exploit della Carcarese Calcio, bene il Millesimo e nota di merito per il Mallare.

L’ultima giornata prima della sosta natalizia consegna al Sassello il titolo di campione d’inverno, al netto della giornata rinviata a causa dell’alluvione e rimandata a dopo la sosta.

La vittoria sul Murialdo con un classico 2 a 0 permette al team della Valle dell’Erro di agganciare, a quota 17 punti, l’Aurora in vetta alla classifica e di scavalcare i cairesi grazie a una migliore differenza reti.

Il big match di giornata ha visto la Carcarese Calcio imporsi per 3 a 1 sull’Aurora. I ragazzi di Saltarelli si trovano a sole due lunghezze dalla vetta; alcuni dati, però, fanno pensare che potrebbero essere loro a stappare lo spumante al termine della regular season: la miglior difesa è da sempre sinonimo di successo e i tanti pareggi a inizio stagione sono testimonianza di una squadra difficile da battere anche quando è in difficoltà.

Importante affermazione del Millesimo dopo un periodo di appannamento, una rete è stata sufficiente per piegare l’Olimpia Carcarese

Scendendo nella parte bassa della classifica, la Rocchettese non riesce a dare continuità alla bella vittoria ottenuta nel turno precedente ai danni del Millesimo e si piega per 2 a 1 al cospetto di una Fortitudo Savona in crescita esponenziale (reti di Carpita e Guerrieri).

Maglia nera di giornata per il Plodio, il pareggio col Mallare sa di occasione fallita nonostante i play off siano a un passo.

Infine, una nota di merito per il Mallare: in un periodo di crisi del mondo calcistico dilettantistico, nel quale si assiste a una progressiva diminuzione di squadre, è da rendere merito a una società che in estate si è completamente rinnovata dal punto di vista societario e che,nonostante un avvio da incubo, continua a onorare un torneo al quale, salvo miracoli, non avrà nulla da chiedere. L’augurio è quello di tener duro, magari facendo qualche scherzo alle rivali valligiane, per costruite le basi per una stagione più gratificante l’anno prossimo.

Michael Traman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *