martedì, Aprile 23, 2019
Home > Sport > Seconda vittoria del Savona che supera l’imbattuta Valenzana

Seconda vittoria del Savona che supera l’imbattuta Valenzana


di - 19 Settembre 2011, 10:40

Savona – Un bel Savona, ben orchestrato da un super Bottiglieri a centrocampo, corre, lotta, gioca e soffre, e, alla fine, riesce ad aver ragione dell’imbattuta Valenzana, tramortita da uno spettacolare gol di Luca Cattaneo a due minuti dalla fine. Una vittoria dedicata ad Andrea Pesce. I ragazzi in biancoblu ci hanno messo il cuore, ma non solo quello. Ninni Corda, che per tutta la partita ha spronato incessantemente i suoi dalla tribuna superiore, ha presentato una squadra, gioco forza, apparentemente sbilanciata, viste le assenze, con Buglio e Bottiglieri in mezzo, De Martis e Mezgour sugli esterni. Mez non è ancora al meglio, ma il suo apporto si fa sentire.

In realtà il Savona ha sofferto il ritmo degli orafi, una squadra giovane ma di qualità, che ha due attaccanti veloci (Cappellini) e potenti (Miracoli) e si era presentata al Bacigalupo con la difesa immacolata, ma quando gli striscioni sono ripartiti, la qualità di Bottiglieri, che ha giocato con grande personalità e grande visione di gioco, ha messo in difficoltà il centrocampo rossoblu. Si parte, con la tribuna autorità desolantemente vuota. Il sindaco e l’assessore allo sport parlano, ma non si fanno vedere. Pronti via ed è subito una bella partita. Al 2’ Cappellini scappa via sulla sinistra e si procura un angolo. Il Savona soffre, ma a sua volta punge. Al 12’ la punizione di Buglio non sorprenede Serena. Al 14’ grosso brivido per gli striscioni: una clamorosa posizione di fuori gioco non segnalata, per poco non porta la Valenzana in vantaggio. Si gioca con continui cambiamenti di fronte e, al 19’, Mezgour conclude di poco fuori alla destra del portiere. Al 35’ però, il Savona passa in vantaggio. De Martis scende sulla destra e centra: Garin controlla e conclude imparabilmente. Uno a zero, ma i biancoblù potrebbero raddoppiare due minuti dopo se il signor Taioli avesse concesso un rigore apparso ai più evidente. Al 42’ Buglio si libera bene sulla destra, ma Serena lo chiude in angolo. Pessimo l’arbitraggio nei primi quarantacinque minuti; andrà meglio nella ripresa. Al 9’ De martis sfiora la traversa. Buglio conclude alto al 14’, ma la Valenzana cresce e la difesa biancoblu soffre. Al 25’ arriva il pareggio degli orafi: centro dalla destra verso l’area e il ventenne Miracoli anticipa i centrali biancoblu e realizza con un grande stacco di testa che beffa Aresti. Bel gol che porta le squadre sull’1-1 ma non demoralizza il Savona che va vicinissimo alla rete con super Bottiglieri che, al 27’ è fermato da uno strepitoso Serena che ribatte in uscita bassa. Al 33’ entrano Cazzamalli, che va a fare la punta, e Cattaneo. Il finale è da cardiopalma. I biancoblu si portano ripetutamente in avanti, rischiano, ma a due minuti dalla fine, su una respinta della difesa orafa, Cattaneo, da poco fuori l’area di rigore, esplode un micidiale sinistro che si insacca alla sinistra dell’esterefatto Serena. E’ il gol vittoria, che regala al Savona una vittoria, a mio avviso , meritata. Taioli prolunga la gara oltre i quattro minuti di recupero concessi, ma gli striscioni resistono.
Savona- Valenzana 2-1
Savona – Aresti; Praino, Materazzo; Belotti, Marconi, Bottiglieri; De Martis, Mezgour, Rossi, Buglio, Garin. All: Corda (in tribuna perché squalificato). Sostituzioni: st, al 10’ Giorgione per Materazzo, al 33’ Cattaneo e Cazzamalli per Garin e Mezgour.
Valenzana – Serena; Berselli, Blondett; Montanari, Lorusso, Serao; Prandi, Righini, Miracoli, Pagan, Cappellini. All: Rossi Sostituzioni: st Franciosi al 18’ , Enrico al 23’ e Chiazzolino al 29, per Berselli, Pagan e Cappellini.
Stettatori 700 circa. Arbitro Taioli di Cesena
Una vittoria, come detto, dedicata al Presidente, per ora dimisssionario, Andrea Pesce. Pesce si è intrattenuto con i ragazzi prima della partita e quest’ultimi lo hanno ricabiato con una prestazione maiuscola. A questo punto non resta che attendere la convocazione del cda societario, sperando in un’evoluzione positiva della situazione perché la squadra c’è, e per ora, sta smentendo le previsioni di qualche ipercritico.

Filippo De Nobili 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *