venerdì, Novembre 15, 2019
Home > Sport > Calcio > Sotto l’ombra Del chinotto – Savona capitolo primo : allestire una squadra super competitiva

Sotto l’ombra Del chinotto – Savona capitolo primo : allestire una squadra super competitiva

Ci sono voluti quasi due mesi di trattative con tanto di colpi di scena e di patemi d’animo affinchè si concludessero le schermaglie per il passaggio definitivo delle quote societarie. Ora, finalmente, in casa Savona (gestione Roberto Patrassi) sono finalmente arrivate le prime ufficializzazioni, compresa quella gradita di mister Sandro Siciliano e dei primi giocatori che via via dopo aver superato i test e le valutazione del caso andranno a formare la squadra per il prossimo campionato di Serie D. Dalla lussuosa e accogliente hall dell’hotel “CampZero” di Champoluc (sede del ritiro estivo), davanti a circa una trentina di fedelissimi tifosi giunti per sostenere fin da subito il nuovo assetto societario, il responsabile dell’Area Tecnica Christian Papa (il vero dominus di questa prima parte di avviamento lavori)  ha illustrato gli obiettivi per l’immediato futuro, annunciando anche gli arrivi di volti nuovi quali Ghinassi, Rossini, Vita, Tissone, Vettorel e Buratto, oltre ai già riconfermati Tognoni, Bacigalupo, David e Grani:”La società non ci ha chiesto di provare a vincere – ha tenuto subito a precisare il ds biancoblù – ma di vincere e basta. Il direttore finanziario della holding ha parlato di Serie B in tre anni, a dimostrazione di come ci sia la voglia e l’obiettivo primario di puntare subito in alto”. ” Sulla scelta del mister? Ebbene dopo soli due minuti avevo già in testa il nome di Siciliano, che qui a Savona ha lasciato un ricordo molto importante, sia dal punto di vista tecnico che umano. I numeri parlano chiaro a suo favore e anzi credo che gli sia stato tolto qualcosa nelle precedenti esperienze. Dal punto di vista sportivo stiamo facendo i salti mortali per completare la rosa e renderla veramente : abbiamo già chiuso ben 14 contratti, in attesa di proseguire il lavoro fino alla fine di agosto”. Visibilmente emozionato e allo stesso tempo molto lusingato mister Sandro Siciliano (nato il 30 maggio del 1973 a Rivoli che da giocatore ha militato nella Primavera del Torino interrompendo presto la sua carriera a causa di numerosi problemi fisici), accolto con grandissimo affetto del pubblico presente: ” Sembra come ritornare a casa – ecco le prime parole del trainer biancoblù – perchè a Savona ho lasciato degli amici veri. Ringrazio la società e il direttore per l’opportunità che mi è stata concessa ha proseguito l’ex trainer delle Pro Settimo, dello Sporting Bellinzago e della Folgore Caratese): gli intenti sono chiari, la volontà è quella di regalare nuovamente a Savona il calcio professionistico, costruendo fin da subito un team vincente e una squadra che sappia regalare emozioni”. Domenica il Savona ha poi pareggiato la prima amichevole dell’anno con il Pont Donnaz Hône Arnad Evançon, squadra di Eccellenza allenata da Ezio Rossi, per 1-1. Al gol iniziale di Diego Vita nel primo tempo che di testa beffa un incerto Gini, ha risposto la rete di Grange verso lo scadere grazie ad una disattenzione difensiva degli striscioni. Buone le indicazioni con i biancoblù apparsi particolarmente pimpanti e determinati ad inizio partita. Ecco il tabellino
SAVONA – PONT DONNAZ  1-1  (19′ Vita, 85′ Grange)

SAVONA (4-3-3)
: Vettorel; Pertica, Rossini, Ghinassi, Paoluzzi; Bacigalupo, Petricevic, Buratto; Tognoni, Vita, Mehic. A disposizione: Guadagnin, Grani, Nardi, David, Tissone, De Simone, Bertuzzi, Crudo. Allenatore: Sandro SicilianoPONT DONNAZ (1° tempo): Gini, Sassi, Raimondo, Comentale, Callagher, Marianini, Jeantet, Dansu, Dayne, Borettaz, Orofino. (2° tempo): Bellesolo, Scala, Battista, Mazzucco, Fiore, Marianini, Grange, Cena, Menabò, Cervato, Cusenza. Allenatore: Ezio Rossi

Positivo l’esordio tra le file biancoblù dei messi in campo dal primo minuto come Paoluzzi (terzino sinistro classe ’99 ex Rezzato), Petricevic (centrocampista montenegrino in prova) e Mehic (esterno offensivo scuola Atalanta). La lista dei giocatori presenti a Champoluc già nei prossime giorni potrebbe ridursi in maniera anche importante, visto che arriveranno le prime decisioni sui giocatori in prova presso il ritiro valdostano.Tagli previsti che seguiranno a quelli dei giovani Bertuzzi, De Simone e Crudo hanno già lasciato la Val D’Aosta e non saranno tesserati dal club.Ore caldissime di mercato, quelle in arrivo, visto che si cerca lo sprint specie sul settore offensivo. In pista d’atterraggio Pietro Tripoli (ala sinistra ragusana classe 1987, con un profilo importante vista la lunga militanza in Serie C, con le maglie di Ascoli, Pistoiese e Mantova) così come è emerso il nome di Giacomo Canalini (attaccante centrale classe 1990, nativo di Carrara, affiancato nelle ultime ore anche a Lucchese e Correggese, il quale ha collezionato 80 reti in oltre 180 presenze in Serie D). Adesso dopo la prima giornata di riposo, martedì si svolgerà, come sempre, con un doppio allenamento. Mercoledì 7 saranno resi noti i gironi del prossimo campionato di Serie D. Giovedì 8 agosto, alle ore 17, il Savona ospiterà, nel suo ritiro, la Primavera del Torino.Un ringraziamento particolare va al sindaco di Ayas Alex Brunod e al general manager dell’Active Luxury Resort CampZero Claudio Coriasco per la cortese ospitalità. Si ricorda agli sportivo savonesi che lo staff di Sandro Siciliano sarà composto dal vice mister Michele Cortassa, dal preparatore dei portieri Fabrizio Casazza e dal preparatore atletico Gianluca Sciarrone. Il ruolo di team manager e responsabile della comunicazione è stato riaffidato a Massimo Piperissa.

Nello staff sanitario compaiono Manuel Gerundo coadiuvato da Davide Tocchella. Il magazziniere è Giovanni Scivoletto. Forza dunque Vecchio Delfino, torna a farci sognare. Savona se lo merita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *