domenica, Agosto 25, 2019
Home > Sport > Calcio > Sotto l’ombra Del chinotto – Savona capitolo secondo : gli accoppiamenti del girone A

Sotto l’ombra Del chinotto – Savona capitolo secondo : gli accoppiamenti del girone A

Nel giorno dei gironi, alle 14:00 dall’urna della Serie D sono stati svelati i tanto attesi raggruppamenti nazionali. Si è rivelato come spesso accaduto uno degli appuntamenti classici dell’estate,  pronto a stupire, dopo il rinvio di inizio settimana a seguito del difficile”caso Cerignola” (il Tar del Lazio ha congelato ogni decisione sul destino). Una Serie D quella della stagione 2019/20 cui prenderanno parte 166 formazioni, due in meno rispetto allo scorso anno, anziché le 162 previste dal format originale a causa dell’inserimento in sovrannumero delle società di categorie superiori fallite.Savona e Vado, seppur con diversi propositi (almeno sulla carta), si sono fatte trovare pronte a conoscere le loro avversarie, con buona parte del girone che sembrava ormai essere chiaro. La pubblicazione dei gironi è avvenuta in diretta Facebook sulla pagina della Lnd . Si è potuta apprendere così  l’ufficializzazione del girone A (avvenuto, con largo anticipo rispetto alla travagliata annata sportiva precedente) e scoprire le future le avversarie di Savona e Vado. Si tratta di un raggruppamento in definitiva più toscano del previsto con ben cinque rappresentanti (Lucchese, Real Forte Querceta, Seravezza, Prato, Ghivizzano). Hanno di fatto trovato in parte riscontro le indiscrezioni circolate negli ultimi giorni. Le formazioni liguri (compreso Sanremese, Ligorna, Lavagnese e Fezzanese) dovranno anche vedersela con le piemontesi e una lombarda (la Caronnese). E’ stato evitato lo spauracchio Mantova e l’incognita Seregno, una delle squadre maggiormente competitive del nord Italia.Per quanto concerne l’ambizioso Savona del patron Patrassi si direbbe positivo l’inserimento nel girone A. Se le due squadre su cui far la corsa fossero le toscane Lucchese e Prato c’è da ben sperare. La Lucchese e’ ripartita, seppur  con il malessere tra i tifosi per quanto successo nella passata stagione, visto che non tutti hanno accolto questa nuova avventura, questa ennesima rinascita della Pantera, a braccia aperte. Una parte degli appassionati restano infatti scettici circa il nuovo corso, altri, invece, si ritengono piu’ che soddisfatti. Insomma la neo Lucchese targata Russo, Monaco, Santoro, Carruezzo, Baraldi, Vichi ecc. ha iniziato questo ennesimo percorso di rinascita del club tra mille insidie e altrettante critiche pessimistiche. Era inevitabile, considerato che a quanto pare le risorse a disposizione della rinata societa’ non sono di certo di prim’ordine per una squadra che si chiama Lucchese e’ quanto.Anche il mancato accordo economico con diversi elementi di qualita’ ha aumentato lo scetticismo attorno al club. Sempre meno i tifosi presenti agli allenamenti.Il Prato che ha appena terminato la seconda settimana di lavoro al fresco di Fiumalbo con doppie sedute giornaliere, non sembrerebbe essere un ostacolo insormontabile. Il tecnico dei biancazzurri Vincenzo Esposito può contare su una rosa già completa e competitiva che si presenta al via con un gruppo competitivo con l’obbiettivo di tornare in serie C, una rosa che è un giusto mix tra giovani di valore e giocatori con tanta esperienza in categorie superiori. Ovviamente tutte le altre outsiders sono da considerare pericolose (Chieri in primis), ma direi che per tradizione, blasone, peso politico (trattasi di due altrettanti capoluoghi di provincia) Lucchese e Prato saranno le competitors più accreditate al traguardo finale. Non resta che attendere l’inizio delle danze. Il 13 agosto prossimo, si conoscerà il calendario. Il campionato avrà inizio domenica 1 settembre. Forza Savona facci sognare!
Ecco per intero il girone A in ordine alfabetico:
Borgosesia, Bra, Caronnese, Casale, Chieri, Fezzanese, Fossano, Ghivizzano, Lavagnese, Ligorna, Lucchese, Prato, Real Forte Querceta, Sanremese, Savona, Seravezza, Vado, Verbania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *