AttualitàEconomia

Stage di tre mesi in Spagna per studenti della Fondazione ITS di Savona

Sarà presentato martedì prossimo, 5 settembre, alle 11,30, nella Sala Rossa del municipio di Savona il progetto Erasmus+, iniziativa della Fondazione ITS di Savona, grazie al quale, il 17 settembre, alcuni studenti partiranno per uno stage in azienda di tre mesi a Granada. Alla conferenza di presentazione dell’iniziativa, che ha il sostegno del programma europeo Erasmus+ (Azione KA103), interverranno Barbara Marozzi, assessore alle Politiche giovanili del Comune di Savona; Alessandro Berta, presidente della Fondazione ITS e direttore dell’Unione Industriali di Savona; Franco Lolli, docente ITS e Istituto Ferraris Pancaldo; Giulia Dagnino, referente per la Formazione della Spes, società di gestione del Campus di Savona. Previsti anche interventi degli studenti in partenza per la Spagna.

La Fondazione ITS (“Istituto Tecnico Superiore per l’Efficienza Energetica”) di Savona è stata costituita nel 2010 da Istituto Ferraris-Pancaldo, Spes, Università degli Studi di Genova, Provincia e Comune di Savona, Unione Industriali della Provincia di Savona. La Fondazione, che ha sede presso l’Istituto Politecnico Ferraris Pancaldo (nella foto), si propone di promuovere la diffusione della cultura tecnica e scientifica, di sostenere le misure per lo sviluppo dell’economia e delle politiche dello sviluppo del lavoro.

Quest’anno è in corso il quinto corso biennale (il primo era iniziato il 26 marzo 2012). Attualmente frequentano il quarto corso 23 studenti, che completeranno il ciclo di studi a fine settembre 2018. I diplomati in questi anni sono stati: 21 (primo corso), 13 (secondo corso) e 14 (terzo corso); il quarto, frequentato da 25 studenti, si concluderà nel prossimo mese. Gli insegnanti coinvolti in media per ogni corso sono una settantina.

Fondazione ITS Savona è entrata a far parte della rete nazionale degli Istituti Tecnici Superiori per l’Energia, che coinvolge 10 Fondazioni Its presenti in 9 regioni italiane – Toscana, Veneto, Lombardia, Liguria, Marche, Abruzzo, Calabria, Sicilia e Sardegna. Già al momento della costituzione, le Fondazioni che fanno parte della rete nazionale avevano promosso circa 40 corsi biennali e coinvolto circa 800 studenti, di cui circa l’82 per cento ha trovato un’occupazione nel settore dell’efficientamento energetico, grazie al percorso di studi svolto e all’esperienza lavorativa fatta attraverso gli stage in Italia e all’estero proposti dai corsi biennali post diploma degli Its.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: