martedì, Novembre 19, 2019
Home > Musica > Tappa di “Corpi Urbani” a Finale Ligure

Tappa di “Corpi Urbani” a Finale Ligure

Il Festival internazionale di danza negli spazi urbani “Corpi Urbani-Urban Bodies” farà tappa a Finale Ligure domenica 11 settembre, dopo aver trascorso due giornate a Genova (5 e 10 settembre). In programma a Finalmarina (lungomare, piazza San Giovanni Battista e piazza Vittorio Emanuele II) cinque spettacoli gratuiti di danza contemporanea, presentati da artisti italiani, spagnoli e brasiliani. Si comincerà alle 16,30, in piazza San Giovanni Battista, con lo spettacolo “Y del resto no sé nada” della compagnia spagnola Ember, costituita da Laura Arís Alvarez e Germán Jáuregui Allue. I due ballerini metteranno in scena una partita a due, una sfida basata sulla resistenza, la confidenza e la perseveranza. Lo spettacolo è, in sintesi, il racconto di una storia d’amore. Le musiche sono di Sixteen Horse Power e Nubla.

Alle 17 la brasiliana Flavia Tapias presenterà sul lungomare Migliorini “On ne se connaît pas encore mai…”. Ispirato alla forte personalità dell’interprete, al suo fisico particolare e alle sue radici artistiche, il pezzo mette in scena una rinnovata Carmen Miranda, attrice e cantante portoghese naturalizzata brasiliana. Giocando tra la danza e il teatro, Flavia Tapias alternerà momenti di intimo lirismo a una silhouette tragicomica di altri tempi. Alle 17,15, in piazza Vittorio Emanuele II, Francesco Sgrò, diplomato alla Scuola di Circo Contemporaneo Flic di Torino, porterà in scena “Just another normal day” con l’accompagnamento di Marco Piccirillo al contrabbasso e Paolo Spaccamonti alla chitarra. Con “Just another normal day”, Francesco Sgrò vuole dare forma alla fantasia delle persone, alla differenza sostanziale tra il visibile e l’invisibile, fra quello che siamo e quello che immaginiamo di essere, fra quello che facciamo e quello che sogniamo di fare.  Gli Ember saranno nuovamente protagonisti, insieme alla compagnia galiziana La Macana, dello spettacolo “Cola de gallo”, in programma alle 17,45 sul lungomare. “Cola de Gallo” è la traduzione letterale in spagnolo di cocktail. E di un cocktail artistico si tratta. Un quartetto, un incontro tra Galicia, Barcellona e Bilbao. Un desiderio mutevole e spontaneo che da un primo momento di scoperta si trasforma in un dialogo corporeo rapido e vertiginoso. Ultimo spettacolo in cartellone, alle 18,15 in piazza Vittorio Emanuele II, è “Temporabilia – urbs” della compagnia Ubidanza, formata da Aline Nari e Davide Frangioni. “Temporabilia” è incentrato sullo sguardo dei bambini verso mondo adulti. Ideato e organizzato dall’Associazione ARTU (Arti per la Rinascita e la Trasformazione Urbana) ed arrivato alla nona edizione, il Festival Cori Urbani – Urban Bodies valorizza lo spazio urbano e invita alla scoperta del territorio attraverso l’arte della danza contemporanea, convogliando la memoria storica dei luoghi a una nuova visione.
Corpi Urbani è realizzato con il contributo di Regione Liguria, Comune di Genova e Comune di Finale Ligure, con il patrocinio della Provincia di Savona e con la collaborazione di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, il Settore Musei di Genova, Palazzo della Meridiana e il Patto per lo Sviluppo della Maddalena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *