domenica, Dicembre 15, 2019
Home > Cronaca > “Tavolozza in tavola”: Monica Torriani

“Tavolozza in tavola”: Monica Torriani

Tavolozza in tavola Monica TorrianiSabato, presso il padiglione della società civile Expo 2015 “Cascina Triulza”, approderà la mostra fotografica a cura di Monica Torriani con la partecipazione dell’artista loanese Alessandro Gimelli . La mostra “Tavolozza in tavola” accompagnerà i “Fais Expo Days”, due giorni dove si parlerà di alimentazione tra scienza e coscienza organizzati dalla “F.A.I.S. Onlus”. Tavolozza in tavola è anche un libro dove filastrocche affiancano le immagini per parlare di salute e benessere con “leggerezza”. La Fais proietterà queste immagini nell’ambito dei loro incontri, sabato a partire dalle 10 e domenica 28 a partire dalle 9, e durante il video di presentazione “Fais Expo Days” nella prestigiosa cornice di “Cascina Triulza”. Il libro, che vedrà in questa occasione la sua prima uscita, sarà parte integrante del “benvenuto omaggio” a tutti gli iscritti partecipanti.
Quattro liguri all’Expo perché oltre a Monica Torriani, loanese adottiva da quindici anni, ci saranno: il fotografo Alessandro Gimelli per aver firmato fotograficamente un capitolo e la copertina di “Tavolozza in tavola”, il giornalista e scrittore Luca Berto per aver curato la postfazione e l’artigiano Enzo Menzio, anche lui ligure adottivo, per aver creato ad hoc una tavolozza la cui immagine è stata inserita nel libro.
“La mostra è nata da una riflessione sulla cultura alimentare – spiega Monica Torriani – Siamo quello che mangiamo. Ho cercato di trasformare il cibo e i suoi colori in immagini che trascendono l’alimento in senso stretto. E’ stata un’analisi tesa a esplorare le linee e i colori della natura alla ricerca di una visione artistica che possa accompagnare l’osservatore oltre il cibo. Tutti gli scatti sono nati dal patrimonio della memoria, da un viaggio a ritroso nel tempo, da un ritorno alle origini e alla terra.  In questo progetto – prosegue l’autrice – ho avuto il piacere di ospitare l’artista ligure Alessandro Gimelli con il quale avevo già collaborato sul tema in precedenza. E’ stato lui a interpretare fotograficamente il capitolo ‘Siamo quello che mangiamo’. Gimelli attraverso la reinterpretazione delle ‘Teste Composte’ di Giuseppe Arcimboldo ha rappresentato per immagini il Junk food, l’altra faccia del cibo…
E’ per me un vero onore poter partecipare in un ambito così importante – conclude Monica – Ringrazio la Fais (Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati) per aver creduto nel progetto e il dott. Roberto Aloesio per aver curato la supervisione scientifica e la prefazione di ‘Tavolozza in tavola’”.
L’appuntamento è per sabato 27 giugno e domenica 28 con i “Fais Expo Days”. Due giorni di dibattiti, presentazioni, eventi speciali all’insegna dell’alimentazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *