martedì, ottobre 16, 2018
Home > Attualità > Terminato il restauro del sagrato di San Nicolò di Pietra Ligure

Terminato il restauro del sagrato di San Nicolò di Pietra Ligure

Intervento necessario per la conservazioned'insieme di un insigne luogo di culto


di GIORGIO SIRI - 7 ottobre 2018, 18:53

Conclusi, a Pietra Ligure,  i lavori di restauro del settecentesco sagrato della Basilica di San Nicolò e oggi, domenica 7 ottobre alle ore 16, in occasione dell’ingresso in parrocchia del nuovo prevosto Don Giancarlo Cuneo, l’amministrazione comunale ha accolto il religioso su tale complemento della Basilica,ritornato all’antico splendore dopo aver subito qualche danno del tempo.

Il sagrato della Basilica presenta una pavimentazione a mosaico, composta, secondo una tradizione artistica ligure, dal tipico e particolare “risseu”, di ciottoli trovati in natura, una delle forme più originali di utilizzo di materiali lapidei.

Il restauro è stato eseguito da una ditta specializzata che ha eseguito minuziosi interventi di ripristino, dove il fondo di acciottolato presentava falle e sfondamenti che compromettevano l’estetica  e la sicurezza di chi deambulava.

“Abbiamo ritenuto necessario intervenire per rivitalizzare lo splendore di un’opera che rappresenta un simbolo della nostra città e della nostra tradizione storica e culturale”, così si cono espressi il sindaco Dario Valeriani e l’assessore ai lavori pubblici Francesco Amandola, “I lavori di riqualificazione del sagrato della Basilica erano attesi da molti anni e con questo importante intervento restituiamo a Pietra un’opera di straordinaria bellezza che contribuirà a rendere sempre più affascinante il nostro già splendido centro storico”.

La grandiosa chiesa di San Nicolò di Pietra Ligure, di forme tardobarocche, elevata al rango di Basilica Minore da Papa Giovanni Paolo II nel 1992, è il risultato del progetto dell’architetto genovese Giovanni Battista Montaldo, cui si mise mano nel 1752; i lavori si protrassero sino al 1791, quando l’edificio fu benedetto, ma si giunse al completamento un secolo più tardi e solo nel 1891 alla consacrazione ed ancora negli anni 1980 e 1990 si provvide ai portali in branzo e ad una parte delle campane.Notevole il patrimonio artistico conservato nella Basilica, comprendente, tra l’altro, un Sant’Antonio e San Paolo di Domenico Piola (1661, La fuga in Egitto,di Giovanni Battista Merano (1637), una Madonna del Buon Consiglio del XVI Secolo, il coro in noce scuro proveniente dall’antica cattedrale di Marsiglia, installato nel 1794.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *