martedì, Aprile 23, 2019
Home > Sport > Terzo posto per il Baseball Club Cairese

Terzo posto per il Baseball Club Cairese


di - 20 Dicembre 2011, 9:58

Si è conclusa la diciassettesima edizione del Torneo “Alpi”, che ormai è diventato una tappa classica del Baseball Giovanile indoor nel nord Italia. Anche quest’anno la manifestazione si è svolta nel palazzetto dello sport di Cairo Montenotte, impianto ormai collaudato per questo tipo di esperienza, il quale ha dato la possibilità ai giovani atleti di dare spettacolo durante tutta la giornata e di far divertire il folto gruppo di sostenitori presenti sugli spalti.

La vittoria nella categoria “veterani” è andata ai Grizzlies di Torino, dopo un’accesa finalissima che ha visto trionfare i torinesi ai danni dei pari età di Vercelli. I padroni di casa del Baseball Club Cairese hanno guadagnato il terzo gradino del podio, mancando di poco la qualificazione alla finale per la vittoria del torneo ma onorando fino all’ultimo il ruolo di protagonista di questa edizione.  Nella categoria “esordienti” i Cubs di Albissola hanno strappato il titolo ai Biancorossi, dopo un’entusiasmante sfida all’ultimo out, con il risultato sempre in bilico fino alla fine.  C’è comunque molta soddisfazione nello staff Valbormidese, per essere riusciti nell’intento di dimostrarsi competitivi in tutte le categorie, facendo vedere davanti al proprio pubblico di avere ragazzi motivati e che giocano a baseball ad un buon livello, mostrando la continuità e la serietà del lavoro svolto negli ultimi anni. Ma la soddisfazione non è limitata all’ambito sportivo, anche dal punto di vista organizzativo il torneo è stato un successo sia per livello di gioco che è stato possibile ammirare, sia per la grande mole di pubblico presente sulle tribune. La società cairese è riuscita con questa manifestazione nell’intento di creare una realtà che ormai è diventata una tradizione, un calssico da non perdere nell’ambiente del “batti e corri” invernale, con il valore aggiunto di aver portato a Cairo Montenotte un evento che attira anche persone che non hanno dimestichezza con il baseball e che vi si avvicinano per le prime volte proprio grazie a questo tipo di competizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *