domenica, Marzo 24, 2019
Home > Attualità > Tunnel Val Fontanabuona, se ne parla da vent’anni

Tunnel Val Fontanabuona, se ne parla da vent’anni


di Giorgio Siri - 9 Ottobre 2017, 17:32

Pronto un Ordine del giorno per sollecitare lo studio e la realizzazione del tunnel della val Fontanabuona. Lo annuncia Alice Salvatore, portavoce del MoVimento 5 Stelle Liguria, a margine della commissione di questa mattina in Regione.
“Da vent’anni si parla del tunnel. Politicamente siamo tutti d’accordo, trasversalmente, parliamo dell’area ligure (forse italiana) con il più alto tasso di presenza di imprese: 2220 imprese per circa 15000 abitanti, purtroppo oggi sempre più isolate. Chi governa la regione non sta facendo nulla, lasciando senza un collegamento fondamentale uno dei territori più produttivi di tutta la Liguria. Se il problema sono i costi elevai del progetto esistono esempi virtuosi all’estero, esistono tecnologie più economiche e meno impattanti.” spiega la portavoce M5S.
“Il MoVimento 5 Stelle – afferma ancora Salvatore – è sempre stato a favore della creazione del tunnel, purché si tratti di un’opera sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico. Come è emerso dalle audizioni in commissione, in paesi come la Svizzera esistono anche sistemi di treni navetta per auto sul modello del tunnel del Vereina che farebbero risparmiare forse un centinaio di milioni di euro, con impatti assai ridotti sull’ecosistema. Le soluzioni esistono già, basta studiarle e metterle in pratica, affinché la val Fontanabuona sia finalmente tirata fuori dall’isolamento. L’entroterra di Levante e l’emergenza occupazionale della nostra regione non possono più attendere.”
La Giunta presieduta da Toti aveva comunque inserito la realizzazione del tunnel fra le priorità. Così si esprimeva il consigliere Claudio Muzio – Forza Italia – a settembre del 2016: “Il tunnel di collegamento tra la Val Fontanabuona e Rapallo è stato inserito tra gli investimenti pubblici prioritari per la Regione Liguria in data 18 settembre 2015. La Giunta Toti e la maggioranza ritengono quindi quest’opera strategica per lo sviluppo economico della nostra terra. C’è un progetto definitivo molto avanzato, con una previsione di spesa che si aggira realisticamente intorno ai 350 milioni di euro. Il nodo ancora aperto è quello del reperimento delle risorse. Le possibilità in campo per il finanziamento dell’infrastruttura sono tre: Autostrade per l’Italia, visto che il tunnel è direttamente interconnesso con la A12, o un intervento con risorse statali oppure attraverso il project financing. La volontà, in ogni caso, è quella di portare avanti quest’opera di indiscussa utilità, come ha ribadito in diverse occasioni l’assessore Giampedrone”. E’ quanto dichiara Claudio Muzio, consigliere regionale di Forza Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *