giovedì, Agosto 22, 2019
Home > Attualità > Un savonese a Los Angeles

Un savonese a Los Angeles

Il savonese Nicholas Olivieri, 24 anni, e i suoi 4 compagni della Gobelins (Varun Nair, Shen Yi, Juliana De Lucca e David Feliu), hanno vinto l’Oscar dell’animazione per il migliore cortometraggio nella categoria ‘’Best Student Film’’ agli ‘’Annie Awards’’ che si sono appena conclusi a Los Angeles Il loro film, ‘’Best Friend’’, era in gara insieme con altri quattro, scelti a livello mondiale. I quattro sono stati impegnati per nove mesi in un lavoro assiduo in cui Nicholas Olivieri ha assunto i ruoli di regista, designer dei personaggi, autore di sfondi e di animazione. «Non ci aspettavamo di vincere – così si è espresso Nicholas- però credendoci sino in fondo, i sogni si avverano».

La trama del cortometraggiosi svolge in un futuro prossimo, quando un uomo solo è dipendente da un prodotto chiamato “Migliore Amico” che garantisce “amici virtuali perfetti». Il corto descrive come solitudine, tecnologia e dipendenza siano inesorabilmente intrecciate; “di come uno smartphone sia una “scatola” con le nostre memorie e i nostri affetti personali: si può dire che sia come un amico, anzi, “Il migliore amico”», spiega Nicholas, savonese in gamba che, dopo il diploma all’Artistico Arturo Martini di Savona, ha frequentato un corso di computer grafica a Big Rock (Treviso), al termine del quale è stato scelto tra gli studenti come «Red» (research and development) per 6 mesi. È stato poi art director in «Brain in the Box», per il videogioco indipendente «Voodoo». E’ stato quindi ammesso alla Gobelins di Parigi, dove ha preso parte a un master di 2 anni sotto il patrocinio del regista Premio Oscar Guillermo Del Toro. Dopo la laurea, ha lavorato per lo studio londinese «Nexus» come art director e per la produzione francese «Blue Spirit», a Parigi, come principale character designer per il film d’animazione «La Balade de Yaya».

Il disegno di Nicholas è aggressivo, divertente, tenero, secondo le espressività che vuole assegnare ai suoi personaggi, in cui sembra essere un maestro; in un taglio più giovane ed attuale potrebbe rammentare le animazioni del grande Karel Zeman (1910-1989)!

Foto del conferimento dell’Oscar da “Il Vostro Giornale”

Un personaggio di Olivieri
Un disegno animato di Zeman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *