domenica, Settembre 15, 2019
Home > Attualità > Uno sportello d’ascolto per i migrantes ad Albenga

Uno sportello d’ascolto per i migrantes ad Albenga

albengaMentre la società sta diventando sempre più chiusa ed egoista c’è chi chiede aiuto e collaborazione per svolgere invece proprio un servizio alle persone che hanno più bisogno di sostegno. Si tratta della associazione Migrantes, che insieme alla Diocesi di Albenga – Imperia, ha deciso di farsi conoscere meglio e di chiedere aiuto a nuovi volontari. “Gli esperti – dicono alla Migrantes di Albenga – ritengono che ogni persona possieda la libertà di andare ad abitare dove si pensa di stare meglio e secondo una mobilità che costituisce una componente fondamentale dello sviluppo della persona, soprattutto se la nuova scelta consente di corrispondere ad un proprio desiderio. Il migrante è un essere che lascia i suo Paese, spesso a causa di difficoltà e problematiche e va alla ricerca di un nuovo tenore di vita. Per questo cerchiamo fedeli e persone di buona volontà affinchè diventino volontari per collaborare a conferire nuovo impulso alla nostra attività volta a realizzare maggior vicinanza e sostegno pastorale verso chi è in stato migratorio sul territorio diocesano”. A dirigere l’ufficio Migrantes della diocesi di Albenga-Imperia è il diacono Giorgio Pizzo. Cercare nuovi amici è l’obiettivo principale della Migrantes diocesana di Albenga, che cerca nuovi volontari anche “per dare impulso – dicono i volontari che da anni si occupano di questa emergenza – agli interventi volti ad aiutare tutte le persone in stato migratorio sul nostro territorio diocesano: immigrati, emigrati, lunaparchisti, circensi, rom, sinti, marittimi ed aeroportuali». L’ufficio diocesano “Migrantes” è nato infatti per assicurare l’assistenza religiosa ai migranti italiani e stranieri, per promuovere nelle comunità cristiane atteggiamenti ed opere di fraterna accoglienza nei loro riguardi, per stimolare nella stessa comunità civile la comprensione e la valorizzazione della loro identità in un clima di pacifica convivenza rispettosa dei diritti della persona umana. «In concreto – conclude il diacono Giorgio Pizzo – l’attività dell’Ufficio Migrantes si articola in cinque settori corrispondenti alle competenze specifiche della sua pastorale: Circensi, Lunaparchisti ed Artisti di strada; Emigrati; Immigrati e Profughi; Marittimi ed Aeroportuali; Rom e Sinti. Aderire alla nostra richiesta può essere una importante occasione di crescita e per noi una ricchezza in più da offrire». Per contattare l’ufficio è possibile telefonare al numero 3397938892.

Claudio Almanzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *