lunedì, Gennaio 20, 2020
Home > Attualità > Varazze: domani la quinta edizione di “A Pesca e u Ma”

Varazze: domani la quinta edizione di “A Pesca e u Ma”

Visto il grande successo dell’iniziativa “A pesca e u Ma” (a settembre 2018 arriverà alla sua 5° edizione), in occasione della “Giornata del mare e della cultura marina” che da questo anno è stata istituita a livello nazionale in data 11 aprile, l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Varazze promuove, per tale data, presso il porto Turistico Marina di Varazze, l’evento dedicato alle scuole “A pesca e u Ma’ a scuola”, in collaborazione con il Centro di Educazione Ambientale “Parco Costiero Piani d’Invrea”, la Marina di Varazze, la Capitaneria di Porto, LNI, l’associazione di Pesca sportiva e il Varazze Club Nautico.

L’Assessore all’Ambiente Massimo Baccino comunica che l’evento è dedicato alle classi dell’Istituto Comprensivo “N. Mandela” di Varazze, in particolare alle classi della scuola secondaria di primo grado che seguono il progetto “Sezione Blu” e a quelle della scuola primaria impegnante nel progetto “A’ Pesca, e vele, u ma”, con la finalità di promuovere le tradizioni locali e l’ambiente marino varazzino, la cultura e gli sport nautici, la valorizzazione delle biodiversità e del Santuario dei Cetacei nonché la promozione di buone pratiche per la tutela del mare.

Continua l’Assessore: “nella giornata di domani 11 aprile le classi avranno l’occasione di partecipare a laboratori didattici sul tema del mare (salatura delle acciughe, riconoscimento del pescato, ricette di cucina a base di pesce e cenni sulla nutrizione), visita alla cantieristica navale, incontro con i sommozzatori della Marina, giro del porto e visita del Museo del Mare. Vista la sottoscrizione della Carta di Parternariato Pelagos da parte del Comune nel novembre 2016, continua quindi anche durante questo evento l’impegno rivolto alla conoscenza e alla salvaguardia dell’ambiente marino che vede coinvolte le scuole varazzine in molte e diversificate attività sviluppate nei progetti suddetti e anche nell’ambito del progetto Ecoscholls della FEE a cui hanno aderito anche per l’anno scolastico in corso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *