venerdì, Novembre 22, 2019
Home > Attualità > Villa Carlina verso il recupero

Villa Carlina verso il recupero

In appalto i lavori per la casa del pittore Novaro

Entro il 10 novembre prossimo il Comune di Spotorno dovrà definire i lavori per la ristrutturazione di Villa Carlina, la pinacoteca – casa museo del pittore Gigetto Novaro, diversamente rischierebbe di perdere i 100 mila euro di contributo regionale ottenuti attraverso il bando 2016 del programma di rigenerazione urbana e valorizzazione del patrimonio pubblico. L’immobile, in via Puccini, sarà recuperato e ospiterà, oltre alla pinacoteca, un alloggio da destinare a edilizia residenziale pubblica mentre le aree esterne saranno sottoposte ad un intervento di recupero urbano.

Il costo complessivo dell’intervento è stato stimato intorno ai 164 mila euro, finanziato dal Comune per laq parte non coperta dal sussidio regionalei. Nei giorni scorsi il Comune ha avviato l’appalto, con procedura negoziata e utilizzando la piattaforma informatica della Pubblica Amministrazione. A lavori ultimati il villino verrà affidato in gestione all’Associazione culturale Pontorno, attivissimo centro di cultura locale di formazione recente, che dovrebbe poterne organizzare  una apertura continuativa al pubblico.

Gigetto Novaro (1901-1983) lavorò a lungo in Etiopia ed Eritrea, dove ricevette commesse pure dal governo del Negus (decorazione del Palazzo delle Poste e Telecomunicazioni di Addis Abeba). Si cimentò anche con la ceramica e aderì, pur con sfumature personali, al movimento futurista. Nel 1938 organizzò il Premio Bagutta di Spotorno che nelle prime due edizioni ebbe il patrocinio di Filippo Marinetti. Dopo la sua morte, la vedova fece dono della villa all’amministrazione comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *