Attualità

Vela maestra al Priamar di Savona

regata

Le opere di tre pittori, Irma Bernardi, Eugenio Lucarelli, Marisa Rispoli, illustreranno, nelle cellette del Priamar dal 3 al 10 novembre 2012, un viaggio simbolico nel disagio giovanile che conduce ad un tunnel, tappezzato di locandine dei giornali con notizie di stragi del sabato sera e tragedie della droga, che è meglio non imboccare e da cui si può uscire quando si giunge al bivio “scegli la vita”. Quest’ultimo conduce in una celletta in cui la Lega Navale savonese proporrà, alle scolaresche invitate e alla cittadinanza, luminose immagini di giovani impegnati in mare, ossia nella più grande “palestra” savonese che è una risorsa da valorizzare anche perché utile, con le sue infinite sfaccettature, per consentire ai giovani di maturare salutari forme di autoaffermazione ed autostima, come antidoto per la prevenzione del disagio giovanile.
Nella settimana organizzata dalla Lega Navale, in collaborazione con Comune di Savona, Regione Liguria ed ASL2, di incontri con le scuole e con la cittadinanza presso la Fortezza del Priamar per la “comunicazione di una immagine della vela amichevole e aperta a tutti” (non solo sport ma attività ricreativa e non elitaria con l’opzione associativa), la mostra dei tre pittori per la visualizzazione della tematica del disagio sarà preceduta da una conferenza, nel palazzo della Sibilla il 3 novembre, con gli interventi di esperti sull’utilizzo della vela nella prevenzione del disagio giovanile. E’ una emergenza che, senza entrare qui per brevità nel merito di una problematica complessa, dà origine a fenomeni di bullismo, ansia, depressione, dipendenze da alcool, da stupefacenti e da ultimo anche dal gioco d’azzardo. La vela risulta utile anche per i casi di disturbo da deficit di attenzione / iperattività o disturbi specifici dell’apprendimento o lieve ritardo mentale, che possono essere affrontati con il metodo didattico dell’apprendimento cooperativo in piccoli gruppi, per applicare il quale sono particolarmente adatte le barche a vela in equipaggio. A maggior ragione andrebbe quindi conosciuta e praticata da tutti i giovani di una città di mare. Questo è il programma della conferenza: Palazzo della Sibilla, 3/11/12, ore 10,30 con interventi di:  Franco Forzano – Presidente L.N.I. Savona Presentazione dei relatori e del video “Vela maestra”; Dott.ssa Isabella Sorgini, Comune Savona, Assessore Prom. Sociale e Istruzione: La promozione giovanile del Comune; Dott.ssa Lorena Rambaudi, Regione Liguria, Assessore Politiche Sociali: La promozione giovanile della Regione; Dott. Roberto Carozzino – ASL2 Staff Direzione: L’emergenza del disagio giovanile; Stefano Rattazzi – Poliziotto di quartiere, istruttore vela, Una significativa esperienza savonese di lotta al disagio giovanile; Ing. Carlo Conti – Presidente L.N.I. Quinto: Esperienze di collaborazione con il tribunale minorile; Dott.ssa Michela Querci – psicologa L.N.I. Lerici: La lotta al Disturbo da deficit di attenzione / iperattività o disturbi specifici dell’apprendimento o lieve ritardo mentale; Dott. Maurizio Panza – Associazione Corso Italia 24: La prevenzione del disagio giovanile e la gestione del reinserimento: due facce della stessa medaglia; Sig. Carlo Donisi – v.p. L.N.I. Savona: Presentazione del progetto LNI di promozione del mare nelle scuole.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: