Economia

Per “Aromi e Colori” un avvio promettente

Una vetrina in grado di promuovere il florovivaismo del territorio e attrarre compratori dall’Italia e dall’estero. Ad una settimana di distanza dall’inaugurazione di “Aromi e colori”, dedicata a piante ornamentali e fiorite, sistemi produttivi e tecnologie del settore floroviavistico, i floricoltori sono soddisfatti della rassegna che si chiuderà il prossimo 10 marzo.
“Allora sarà il momento per fare un bilancio complessivo – dice Giovanni Minuto – direttore del Cersaa – ma volendo fare un bilancio provvisorio posso affermare che i riscontri da parte dei florovivaisti sono positivi. Ci sono state visite di compratori, soprattutto stranieri, oltre a privati, interessati ai nostri prodotti”.

“Questo era il numero zero della rassegna ma dal risultati ottenuti fino credo che ci siano i presupposti per istituzionalizzare “Aromi e colori” e farne un evento periodico, anche se l’organizzazione è complessa e faticosa”. 
“Aromi e colori” è un’iniziativa ideata dalla Camera di Commercio di Savona e  dalla sua azienda speciale, il CeRSAA, sostenuta dall’Associazione  dei Produttori Florovivaisti Savonesi (Floras)  dalle associazioni sindacali agricole e dai commercianti del settore. L’evento è nato per illustrare  agli operatori del settore la varietà di  prodotti del florovivaismo ligure e ingauno, oltre un centinaio di specie e varietà di piante ornamentali, evidenziandone le peculiarità di  qualità, innovazione e sostenibilità ambientale. 
Il comparto florovivaistico della piana di Albenga, conta oltre 1500 aziende e una produzione complessiva di piante in vaso aromatiche e fiorite di oltre 120 milioni di pezzi all’anno, costituisce circa il 20% delle piante in vaso prodotte in Italia, rivestendo e un ruolo importante nell’economia della provincia, non solo per l’aspetto quantitativo ma anche per quello qualitativo legato a innovazione e tecniche di coltura adottate.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: