Cultura e Musica

“Musica in Museo”: domenica il primo concerto

Primo appuntamento con la nuova rassegna “Musica in Museo” domenica al Museo Archeologico del Finale (ore 15,30, ingresso libero). Il Nuovo Ensemble Accademia, composto da giovani allievi delle classi di flauto, violino e violoncello dell’Accademia Musicale del Finale, accompagnati dai maestri Massimiliano Patetta, Paola Arras e Salvatore Scarlata, eseguirà una Suite di J.J. Fux e un concerto di G.F. Telemann. E’ prevista un’introduzione all’ascolto, che fornirà i presupposti per distinguere gli elementi che caratterizzano le due forme musicali.

I giovani musicisti che si esibiranno sono: Amina Fiallo, Lorella Volpe, Arianna Venturino, Luca Aiello (violini), Caterina Battaglieri, Martina Carzolio, Zaira Fiallo, Anita Rocca, Giovanni Pampararo, Nicolò Perello, Riccardo Monesiglio, Simone Rolando (flauti) e Giovanni Ruffino (violoncello). La rassegna è promossa dal Comune di Finale Ligure, dal Museo Archeologico del Finale, dall’Accademia Musicale cittadina e dall’Istituto di Studi Liguri con il patrocinio di Icom – International Council of Museums. “Con quest’iniziativa vogliamo portare la musica al Museo per animare uno spazio culturale della città e coinvolgere un pubblico diverso per età, cultura ed interessi. – spiegano gli organizzatori – Il Museo diventa così un luogo dove incontrarsi per scoprire il passato e meglio comprendere il presente”. Per cinque domeniche di primavera (3 e 24 marzo, 7 e 14 aprile, 5 maggio) il Museo Archeologico del Finale si aprirà quindi alla musica, dando l’occasione di apprezzare molti giovani musicisti e di approfondire la storia del territorio lungo il percorso espositivo. Sia l’ingresso al concerto sia la visita al museo sono gratuiti. Alla Suite di Fux e al concerto di Telemann seguiranno il celebre Quartetto in Mi maggiore di Friedrich Kuhlau (24 marzo), minuetti, valzer, notturni e rapsodie al pianoforte (7 aprile), composizioni originali e celebri trascrizioni per insieme di flauti dal periodo barocco a quello romantico (14 aprile) e alcune delle pagine più rappresentative della letteratura chitarristica (5 maggio).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: